Una scoperta delle suore: andavamo ancora alla scuola..." /> VILLAPUTZU, Lunga intervista della pittrice Katia Monni a “I due di via Venturi” su Sardegna 1 – IlSarrabus.news


Villaputzu

Published on Gennaio 17th, 2020 | by Redazione

0

VILLAPUTZU, Lunga intervista della pittrice Katia Monni a “I due di via Venturi” su Sardegna 1

“Il nostro talento artistico? Una scoperta delle suore: andavamo ancora alla scuola materna ma qualunque immagine ci mettessero finivamo per riprodurla con una certa disinvoltura”. L’artista villaputzese Katia Monni, ospite nei giorni scorsi della popolare trasmissione “I Due di via Venturi” condotta da Matteo Bruni e Marco Mameli, ha ricordato così gli esordi artistici suoi e della sorella Sara.

 

Una famiglia dove si sono sempre respirate arte e cultura quella di Katia e Sara Monni: anche la mamma Giovanna Aledda è una pittrice di grande talento e il loro nonno materno, Antonio Aledda era un bravissimo scultore del legno. Aspetti questi che sono emersi nel corso delle domande che i conduttori della trasmissione, in onda sull’emittente Sardegna 1, hanno rivolto all’artista villaputzese. “Mi sento sarrabese e non appartenente alla sola Villaputzu” ha sottolineato Katia Monni che ha raccontato la propria carriera artistica.

“Sia io che mia sorella Sara siamo delle ritrattiste – ha spiegato – Amo particolarmente in neorealismo e mi piace cogliere nei miei dipinti gli aspetti più profondi di una persona. Per questo è fondamentale per me entrare in sintonia con la persona rappresentata”. Gustoso il racconto della conoscenza col famoso critico Vittorio Sgarbi: “Gli ho regalato un mio dipinto e sono stata invitata a portarglielo nella sua residenza a Roma – racconta Katia – Sgarbi è una persona squisita ed educata, di persona è una persona completamente diversa da quella che appare in tv. Siamo entrati in una grande sintonia”.

Il dono di saper cogliere gli aspetti più profondi dell’anima delle persone è una caratteristica dei lavori di Katia Monni: “Colgo l’attimo – spiega l’artista sarrabese incalzata da Matteo Bruni e Marco Mameli – ho l’assoluta convinzione di essere nata per l’arte”. I progetti futuri dell’artista sono stati anch’essi oggetto delle domande dei conduttori: “Sto scrivendo un libro – ha raccontato Katia Monni, rivelando la passione per un’arte che non è la pittura – vorrei riuscire a mandare un messaggi ai ragazzi e alla scuola che deve sostenere i nostri giovani a non perdersi lungo la strada qualunque difficoltà affrontino ma incontrino persone che captino le sensibilità di ognuno di loro”.

La lunga intervista si è conclusa con il docu-film “Il miracolo dei Rei” girato nei mesi scorsi a Castiadas e del quale Katia è stata una delle protagoniste, un’altra dimostrazione della sua duttilità artistica.

L’intervista completa è visualizzabile cliccando su questo link.

(ilsarrabus.news) 

:

Tags: , , , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑