Ogliastra

Published on Novembre 7th, 2017 | by Redazione

0

POLIGONO, Lavoratori mensa a rischio licenziamento, in campo sindaci di Villaputzu e Perdas

I sindaci di Villaputzu e Perdasdefogu, Sandro Porcu e Mariano Carta, si schierano a fianco dei lavoratori della ditta innova che gestisce il servizio mensa nel Poligono del Salto di Quirra sui quali pende la minaccia del licenziamento. Secondo i due primi cittadini, la dichiarazione unilaterale di esuberi dichiarata dall’Innova non sarebbe supportata da dati reali sulle consumazioni.

Tale situazione, paradossalmente, non si era mai verificata durante il lungo periodo di mancata attività del PISQ – scrivono in un comunicato congiunto i due primi cittadini – ed ora in un quadro oggettivamente più sostenibile verrebbero messi in dubbio in maniera pesantissima i livelli occupazionali. Ancora una volta, si consente ad una società di fare ribassi elevatissimi in sede di gara, salvo poi scoprire che non verrebbero coperti i costi e che il servizio sarebbe in perdita. Ovviamente a farne le spese è sempre la parte più debole, i lavoratori, ai quali esprimiamo tutta la nostra solidarietà e vicinanza in questo difficile momento”.

Sandro Porcu e Mariano Carta lanciano un appello al Ministero della Difesa affinchè intervenga per risolvere la situazione: “Chiediamo con forza al Ministero della Difesa di intervenire prontamente per trovare una soluzione che tuteli l’attuale monte ore lavorativo – concludono i due sindaci – appoggiando fin d’ora tutte le forme di lotta che verranno intraprese dai lavoratori. Chiediamo inoltre a tutti gli attori politici che ai vari livelli hanno delle responsabilità di intervenire a difesa dei lavoratori già pesantemente provati dalle vicende giudiziarie che hanno coinvolto il PISQ e di mantener fede agli impegni secondo i quali neanche un posto di lavoro sarebbe stato perso”.

(ilsarrabus.news)

:

Tags: , , , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑