Apertis Verbis

Published on Ottobre 13th, 2018 | by Redazione

0

LA LETTERA. Tempi brevi per riconoscere a San Vito lo stato di calamità naturale

E pensare che per diversi anni ci facevo la mia corsetta mattutina. Per questo poco male. Il passaggio è assolutamente necessario per gli allevatori e i lavoratori di Forestas.

 

Per fortuna che non ci sono state vittime. Probabilmente solo danni ingenti. L’Amministrazione e gli uffici comunali sanno esattamente cosa devono produrre alla Ras. Procedure fatte più volte. L’invito lo rivolgo agli uffici Protezione Civile affinché procedano velocemente nel riconoscimento della calamità naturale.

In altra situazione sono stati solerti. Lo saranno anche adesso, ne sono certa. San Vito costantemente viene colpita da questi eventi. Le opere a monte devono essere più consistenti. I soldi che sono arrivati in questi ultimi anni sono state sempre briciole per sistemazioni durate il tempo di una sola stagione.

Così non si può andare avanti. Servono opere strutturali importanti. Solo con piani straordinari e mirati, forse si può risolvere il problema di devastazione idrogeologica. Oggi si rischia di sprecare soldi in interventi che apparentemente possono dare una soluzione solo momentanea.

Qua mi fermo ed evito di entrare in polemiche sterili. In questo momento più che mai mi sento vicina alla mia gente anche se ho avuto la grande fortuna di poter lavorare e trasferirmi a Cagliari. Mio padre è uno di voi e anch’io sono una di voi. Forza San Vito anche stavolta reagirete con forza e determinazione come sempre è stato.

Maria Gabriella Meloni – ex sindaco di San Vito

(ilsarrabus.news)

:

Tags: , , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑