Gerrei

Published on Ottobre 4th, 2019 | by Redazione

0

VILLASALTO, Usufruiva di prestazioni sanitarie in regime di esenzione, “furbetto” scoperto dalla Finanza

Dovrà pagare una sanzione di quasi mille euro e dovrà restituire alla Azienda Sanitaria le somme per gli esami effettuati in regime di esenzione dal ticket, un regime al quale non aveva diritto. Si tratta di una persona residente a Villasalto individuata dagli uomini della Tenenza della Guardia di Finanza di Muravera che avrebbe usufruito di esenzioni dal pagamento dei ticket relativi a diverse prestazioni sanitarie fruite nel corso dell’anno 2018.

 

Il soggetto target è stato individuato a seguito di attività info investigativa posta in essere attraverso servizi di controllo del territorio e successivo sviluppo mediante l’utilizzo delle banche dati in uso al Corpo.

L’azione dei Finanzieri è stata orientata al riscontro della sussistenza dei requisiti per l’accesso alle esenzioni dal pagamento del ticket per le prestazioni sanitarie erogate dall’ASL di competenza, verificando la corrispondenza tra il reddito dichiarato mediante presentazione di apposita “autocertificazione” e la reale consistenza reddituale del soggetto interessato.

Le attività ispettive hanno permesso di accertare che il soggetto controllato risultava in realtà godere di una situazione economica superiore rispetto ai limiti previsti per l’esenzione dal pagamento dei ticket sanitari, usufruendo così indebitamente dell’agevolazione a fronte degli esami clinici ricevuti presso strutture pubbliche e convenzionate per un importo complessivo pari a 303 euro.

Al responsabile è stata comminata una sanzione pari al triplo della somma relativa alle prestazioni sanitarie ricevute e sarà, altresì, segnalato alla ASL di competenza per il recupero delle somme indebitamente fruite in esenzione.

Dall’inizio dell’anno, sono stati individuati 21 casi di indebita esenzione del pagamento del ticket sanitario per un ammontare complessivo di oltre 14.300 euro.

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:
error

Tags: , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑