Cultura

Published on Dicembre 23rd, 2017 | by Redazione

0

STORIA, Gli esami alle elementari di Villaputzu nel 1909

Il 4 agosto 1908 si riunì la Commissione per gli esami di compimento del corso elementare inferiore presso il locale delle classi elementari II e III maschile delle scuole di Villaputzu. Il Regio Ispettorato Scolastico delegò come Presidente l’insegnante Ada Di Bella, come maestra esaminatrice Scalas Defenza con la presenza del maestro della classe Luigi Fundoni.

 

La Commissione aveva precedentemente effettuato lo scrutinio finale per determinare quali alunni ed in quali materie dovessero fare gli esami. Da ciò ne risultò che gli alunni iscritti in quell’anno scolastico 1907/1908 erano 8, i ritirati dal corso 4, ammessi agli esami in tutte le materie 3, per essere stati assenti per un terzo delle lezioni 1. La mattina di quel 4 Agosto i fanciulli furono invitati a presentarsi alle ore 8.30 per dare principio agli esami. Il processo verbale da cui si sono estrapolate queste informazioni indica con precisione tutte le tappe che la Commissione esaminatrice aveva compiuto per portare gli allievi frequentanti alla classe superiore.

In quegli anni ai diversi gradi dei corsi della scuola elementare si poteva accedere tramite il superamento con profitto di un esame specifico in tutte le materie del corso di studi. L’esame prevedeva un dettato, in cui veniva giudicata la calligrafia, un tema di componimento ed un problema aritmetico. Nel prospetto riepilogativo dell’esame veniva indicato in ordine nome e cognome dell’esaminando, punti meritati divisi per prove scritte di lingua italiana (componimento, dettatura, aritmetica, calligrafia), prove orali (lettura, aritmetica pratica, spiegazione del passo letto), richiami alle nozioni di grammatica, storia, geografia, diritti e doveri del cittadino, osservazioni (promosso o bocciato).

Alle ore 9.00 di quello stesso giorno iniziò il dettato che diceva: L’autunno è il tempo di alcune raccolte, fra cui principali quelle delle uve e quelle delle ulive; queste ci danno l’olio; quelle il vino, ricco cespite dell’agricoltura italiana. In alcune regioni nostre, nel principio d’autunno si raccolgono pure le patate, i cui tuberi sono un buon alimento. Vi sono paesi, nei quali d’inverno la povera gente si nutre di pan nero e di patate o lesse, o cotte sotto la cenere; ve ne sono altre dove questo nutrimento è così diffuso, che una carestia di patate produce la miseria e la fame.

Il tema di componimento: Se avessi studiato di più questo non mi sarebbe accaduto. Racconto. Il problema aritmetico: Un operaio à ricevuto £ 79,75 per 29 giorni di lavoro. Quanto à ricevuto per ogni giorno? Quanto riceverebbe per 38 giorni? Il 7 Agosto alle ore 8.30 ebbero inizio le prove orali. I tre allievi partecipanti furono promossi con il massimo profitto. Non sappiamo esattamente di quale classe e grado si trattasse questo esame, ma possiamo dedurre che dal ridotto numero di allievi partecipanti si trattasse di una classe di una scuola elementare rurale, nonostante le Leggi imponessero alle famiglie degli alunni l’obbligatorietà alla frequenza scolastica la frequenza era ridotta.

Possiamo parlare di un altro processo verbale che riguardava l’anno scolastico 1908/1909. Era il 7 Agosto 1909 quando si riunì la Commissione esaminatrice che aveva come Presidente l’insegnante Evaristo Pinna, il maestro esaminatore Luigi Fundoni e la maestra della classe Adalgisa Di Bella. Sappiamo che in questo caso sono stati esaminati degli allievi della scuola elementare maschile. Gli alunni iscritti risultavano 7, ritirati 2, ammessi agli esami in tutte le materie 5.

Il dettato proposto diceva: Lavorate quando dovete lavorare, divertitevi quando ne è tempo. Ma la vostra vita abbia per fondamento l’operosità; e il riposo, lo svago, che pure sono necessari, non servono che a farvi prendere con maggiore lena il lavoro. Fate con impegno tutto quello che dovete fare; le cose a mezzo non riescono mai bene. Fate una cosa per volta e scrupolosamente bene. Le ore, i minuti, i giorni volano, volano le settimane, i mesi, gli anni e il tempo passa. Fate di non aver mai a rimpiangere il vostro lavoro e che questo dia frutti. Il tema di componimento: Informa una cara persona lontana di quel che farai appena finita la scuola. Il problema aritmetico: Luigi acquistò 28 quintali di segale per £ 490. Quanto pagò la segale al quintale? Rivendette la segale per £ 525. Quale fu il guadagno? Gli allievi furono tutti promossi, potendo così accedere alla classe elementare di grado superiore.

Francesca Sanna

(ilsarrabus.news)

:

Tags: , , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑