San Vito

Published on Dicembre 3rd, 2019 | by Redazione

0

SAN VITO, Mozione della minoranza: Via il linguaggio d’odio dalla rete

Un uso responsabile delle parole, un decalogo per diffondere una cultura del linguaggio scelto con cura, che deve partire in primis da chi rappresenta le istituzioni. E’ il senso della mozione presentata dal capogruppo di SanVitoInsieme in consiglio comunale, Alberto Cuccu, con cui si propone l’adesione del Comune di San Vito al Manifesto della Comunicazione Non Ostile, promosso dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani, e dall’associazione no profit Parole Ostili e condiviso da istituzioni, enti, università per definire lo stile con cui stare nella rete.

 

“Quotidianamente ci rivolgiamo ai nostri cittadini e ai media – spiega Cuccu – è pertanto doveroso che chi ha l’onere e l’onore di sedere tra i banchi del consiglio comunale pratichi il rispetto e la correttezza di forma e contenuto quando comunica e informa, favorendo un dialogo civile che scelga di non prendere la deriva dell’insulto e dell’aggressività”.

“Ci auguriamo – conclude Cuccu – come ribadito dal presidente dell’ANCI Nazionale che l’ amministrazione comunale si assuma l’impegno di osservare, promuovere e diffondere i dieci principi che si pongono l’obiettivo di contrastare l’odio in rete e sostenere un uso consapevole del linguaggio, sia da parte degli utenti, sia da parte di chi ricopre cariche politiche o istituzionali. Il nostro obiettivo (speriamo condiviso) è promuovere un confronto politico concentrato su contenuti validi ed idee orientate al bene comune,attraverso un linguaggio rispettoso e non ostile, evitando anche che la rete possa diventare una zona franca dove tutto sia permesso”.

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:
error

Tags: , , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑