San Vito

Published on Gennaio 7th, 2019 | by Redazione

2

SAN VITO, Gettoni di presenza, polemica al vetriolo fra sindaco e minoranza consiliare

Non c’è messaggio più bugiardo e fuorviante di questo. Questo non è un gesto nobile , ma semplicemente pura demagogia messa in atto a scopo inconfutabilmente provocatorio e propagandistico. Lo scrive in una nota il sindaco di San Vito, Marco Antonio Siddi, in merito alla decisione dei componenti del gruppo di minoranza SanVitoInsieme che un mese fa hanno comunicato di voler rinunciare ai gettoni di presenza per le riunioni di consiglio comunale. (LEGGI QUI L’ARTICOLO PUBBLICATO DA IL SARRABUS.NEWS)

 

Una decisione, quella della minoranza, per la quale il sindaco ha parole di fuoco. Riferendosi al capogruppo dell’opposizione, Alberto Cuccu, il primo cittadino afferma che “se è vero che oggi sta rinunciando al gettone di presenza dovutogli per il suo impegno politico, pari a 17 euro lordi per adunanza consiliare, ovvero circa 136 euro netti all’anno , è altrettanto vero (documentabile) che il consigliere Cuccu, attraverso specifica richiesta scritta e protocollata, ha chiesto, preteso ed ottenuto che il Comune di San Vito spendesse la somma di 6.663,08 euro per consentirgli di visionare da remoto, tutti gli atti amministrativi di questo comune, protocollo compreso, comodamente da una camera della propria abitazione o in qualsiasi parte del territorio“.

Consigliere Cuccu – conclude il sindaco – il suo significativo gesto sarà stato anche un’intelligente mossa politica populista e propagandistica, ma mi creda che , di nobile non ha proprio nulla. Lei che si è autoproclamato promotore e difensore dell’impegno politico a titolo gratuito , rinunciando ad una parte dell’indennità derivante dal gettone di presenza , a fine mandato, fatta la debita comparazione fra dare ed avere, sarà costato alla comunità sanvitese una somma pari a seimila euro circa , mentre un consigliere che in tutta coerenza non avrà rinunciato al gettone di presenza, costerà alla comunità sanvitese per il medesimo impegno , o anche superiore ,la somma di 650 euro circa, ovvero dieci volte inferiore. Lascio ai concittadini le dovute conclusioni“.

In una nota, il capogruppo di minoranza Alberto Cuccu, replica così al sindaco: “Nel corso dell’ultimo consiglio comunale abbiamo depositato formale rinuncia ai gettoni di presenza auspicando nel contempo, che il Sindaco (il quale percepisce per intero oltre l’indennità anche la pensione, sempre per intero) possa rinunciare ad una parte delle proprie mensilità di funzione, prevedendone la devoluzione per le stesse o altre finalità, magari assieme alla Giunta Comunale. In merito all’accusa che il sindaco Siddi ci ha mosso di “populismo”, sappia che non ci sentiamo offesi, perchè “populismo significa appellarsi alla popolazione“, e non come chi detiene il potere vuole invece che la popolazione venga “tenuta lontana dalla gestione degli affari pubblici”, comunque meglio populisti che demagoghi“.

(ilsarrabus.news)

 

 

:
Condividi sui social e seguici:

Tags: , , , ,


About the Author



2 Responses to SAN VITO, Gettoni di presenza, polemica al vetriolo fra sindaco e minoranza consiliare

  1. Claudio says:

    Maggioranza e opposizione ! Non sarebbe ora di smetterla con questo teatrino e pensare ognuno al proprio ruolo , ma in maniera costruttiva ? Non so come la vediate voi da dentro , ma visti e letti da cittadini sarrabesi , non siete un bel vedere .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑
  • Notizie più recenti

  • Seguici su Facebook

  • Commenti recenti

  • Archivi

  • Categorie