Muravera

Published on Maggio 6th, 2021 | by Redazione

0

MURAVERA, Via libera al Documento Unico di programmazione e al bilancio previsione

Via libera del Consiglio Comunale di Muravera al DUP (Documento Unico di Programmazione) per il triennio 2021-2023 e al  Bilancio di Previsione 2021-2023 e ai suoi relativi allegati. “Finalmente con l’approvazione del nuovo bilancio l’Amministrazione potrà affrontare le diverse esigenze mettendo in campo le risorse disponibili e dando attuazione ai progetti già predisposti ma che necessitavano di questo per poter essere avviati – ha spiegato il sindaco, Salvatore Piu – Il documento contabile negli ultimi anni, ma soprattutto oggi per via di questo periodo di incertezza, è diventato complesso per via delle minori entrate previste per effetto della pandemia e di ulteriori accantonamenti previsti per legge, rendendo la situazione finanziaria degli enti locali al limite della sostenibilità”.
Nella seduta di consiglio comunale è emerso che il bilancio presenta delle criticità dovute ad alcuni accantonamenti che limitano fortemente la spesa potenziale.
Tali accantonamenti, che superano la somma di 1.800.000 euro, corrispondono a 1.260.000 circa per il fondo di solidarietà, di cui circa 565 mila prelevati direttamente dalla Agenzia delle entrate sull’Imu a titolo di quota di alimentazione, e circa 700 mila come saldo negativo destinato ad altri enti secondo il principio di perequazione.
Ammonta inoltre a 426 mila per il fondo crediti di dubbia esigibilità, che è un paracadute a garanzia degli equilibri imposto per legge, ovvero una somma messa parte per coprire i rischi derivanti da entrate già accertate e iscritte a bilancio ma di dubbio o difficile incasso.
26.557 euro costituiscono invece per il fondo di riserva, un altro stanziamento obbligatorio e altri 47.000 sono stati accantonati per il fondo garanzia debiti commerciali, dovuto al ritardo nel pagamento delle fatture commerciali oltre la scadenza dovuta.
“Sul fronte investimenti – ha spiegato ancora il primo cittadino – è intento di questa Amministrazione attuare un processo di futura valorizzazione degli immobili di proprietà e di tutto il patrimonio comunale. Riteniamo che un’attenta gestione del patrimonio possa generare risorse sicure, concorrendo nel frattempo a stimolare lo sviluppo economico e sociale del territorio. Tra gli interventi previsti, infatti, abbiamo destinato 300 mila euro, derivanti dal trasferimento erariale del 2020 come ristoro tassa di soggiorno, per la valorizzazione del patrimonio comunale presente nelle località turistiche di Capo Ferrato e Costa Rei”.
Il Comune interverrà sugli altri stabili comunali (ristrutturazione della Casa dei Candelai, interventi sugli spogliatoi campo sportivo e sulla palestra comunale) con i 250mila euro messi a disposizione dal BIM (Bacino Imbrifero Montano di cui il Comune fa parte assieme ad altri 11 comuni) a seguito del mutuo che lo stesso ha contratto con la cassa depositi e prestiti.
“Abbiamo inoltre destinato 85mila euro circa per un intervento di riqualificazione nell’area di San Giovanni, 80mila euro (40mila da fondi comunali e 40mila da rimborso della provincia Sud Sardegna) per un intervento sul manto stradale della Via Roma, mentre sul fronte occupazione/cantieri è in fase di avvio il cantiere del verde e sarà prossimo il cantiere Lavoras in cui saranno impiegate 6 unità – ha puntualizzato Piu – Sul fronte entrate abbiamo deciso di non aumentare le aliquote tributarie, in particolare Imu e Irpef, né quelle extratributarie, dato il periodo delicato che stiamo vivendo. Il bilancio approvato in consiglio è coerente con gli obblighi di pareggio, rispetta i parametri di equilibrio stabiliti per legge e ha ottenuto il parere favorevole del revisore dei conti”. (ilsarrabus.news)

:

Tags: , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑