Apertis Verbis

Published on Novembre 9th, 2020 | by Redazione

0

LA LETTERA. Scuola civica di musica, poca trasparenza sulle quote

Egregio direttore, come sempre mi rivolgo a Lei per evidenziare qualche problema per cui non ho un referente che mi possa dare delle risposte immediate. Mi riferisco alla Scuola Civica di Musica del Sarrabus.

 

Nel momento in cui l’unione dei Comuni l’ha presa in carico, è stata anche cambiata la composizione del c.d.a., infatti prima era composto da un assessore di ogni comune. E’ chiaro che era più semplice avere delle risposte quando si presentava qualche difficoltà. Oggi non si capisce a chi ci si debba rivolgere  per avere delle spiegazioni;  da chi scaturiscono certe decisioni;  perché non vengono più eletti i rappresentanti degli studenti, dei genitori e dei docenti come lo statuto prevede.

Per l’anno scolastico 2019/2020  abbiamo pagato l’intera quota annuale prima di iniziare le lezioni, pena l’esclusione dalla frequenza. Il risultato è stato che chi non ha potuto o voluto seguire le lezioni con la didattica a distanza, ha perso la somma versata senza avere nessuna spiegazione ma solo una comunicazione orale.

Il 10 novembre scade l’iscrizione per questo anno scolastico e questa volta è stato codificato nella domanda di iscrizione che  “lo studente regolarmente iscritto ad un corso si impegna a completare il percorso formativo eventualmente riconvertito in DAD a causa di situazioni emergenziali, e ad attrezzarsi adeguatamente per la fruizione via web dei contenuti formativi. In nessun caso potrà essere rimborsata la quota di iscrizione già corrisposta per la mancata adesione alla DAD da parte dell’allievo“.

Mi chiedo se qualcuno sappia che non tutti possono “attrezzarsi adeguatamente” in quanto alcune zone mancano di collegamento ad internet, non tutti hanno adeguati strumenti informatici, non tutti hanno adeguate conoscenze informatiche.

Visto il periodo difficile che stiamo attraversando, è facile che si possa verificare di nuovo una situazione emergenziale per cui sarebbe giusto informare gli utenti anche sulle modalità di versamento della quota annuale onde evitare di “perderla” come è successo a molti.

Antonietta Granata – Villaputzu

(ilsarrabus.news)

:

Tags: ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑