Apertis Verbis

Published on Febbraio 9th, 2019 | by Redazione

2

FOIBE, Anche a Sassari e Alghero eventi negazionisti col patrocinio delle Amministrazioni Comunali

Come ogni anno, a ridosso del 10 febbraio, data prescelta per celebrare il “Giorno del Ricordo” in memoria delle vittime delle Foibe e dell’esodo giuliano-dalmata, puntualmente rispuntano i tentativi di ridare fiato alla propaganda ‘negazionista’.

 

Dopo decenni – durante i quali una certa storiografia italiana, compiacente ed ideologicamente vicina ai partigiani comunisti di Tito, e la politica, che non voleva urtare i buoni rapporti con la confinante Jugoslavia, avevano occultato una sanguinosa pagina di storia patria – il passatempo preferito dagli eredi di costoro è negare o sminuire, in particolare durante eventi patrocinati dall’associazione partigiani (Anpi).

Anche la Sardegna, quest’anno, ha avuto i suoi convegni ‘negazionisti’ a Sassari e adAlghero, addirittura col patrocinio delle due Amministrazioni comunali. Mentre la celebrazione ritorna nell’agenda governativa, col ministro Salvini che si recherà alla Foiba di Basovizza, sulla sponda ‘sinistra’ non vogliono fare definitivamente i conti con la storia, perciò alcune amministrazioni ‘rosse’ non solo snobbano o boicottano la celebrazione del “Giorno del Ricordo”, istituito da quindici anni con una legge dello Stato per ricordare la tragedia di oltre 10.000 infoibati e di 350.000 esuli giuliano-dalmati, ma addirittura ‘sponsorizzano’ iniziative che vanno dal giustificazionismo al negazionismo con la presenza di autoproclamati storici, noti più per la loro militanza nei gruppuscoli di estrema sinistra che per gli studi.

Come l’ospite/relatore dei convegni realizzati a Sassari e ad Alghero (rispettivamente il 30 gennaio nella sala della Provincia ed il 31 gennaio 2019 nella sede della Fondazione Alghero): Eric Gobetti di Torino, tra i suoi saggi spicca uno intitolato “Com’è bello far le foibe da Trieste in giù”.

Noto anche per la sua passione nei confronti del maresciallo Tito, massimo responsabile della tragedia delle Foibe e dell’esodo, tanto che Gobetti porta sempre ai suoi eventi una bandiera jugoslava con la stella rossa in bell’evidenza.

Intanto, le celebrazioni per il 10 febbraio in Sardegna si svolgeranno a Cagliari, alle 10.30 in piazza Martiri delle Foibe (nel Parco delle Rimembranze), con la consueta cerimonia a cura del “Comitato 10 febbraio”, ed a Fertilia (Alghero), dove su iniziativa di CasaPound, verranno omaggiate le vittime e gli esuli: un corteo partirà alle 18 da piazza Venezia Giulia.

Fabio Meloni

(ilsarrabus.news) in collaborazione con Ad Maiora Media

:
Condividi sui social e seguici:

Tags: , ,


About the Author



2 Responses to FOIBE, Anche a Sassari e Alghero eventi negazionisti col patrocinio delle Amministrazioni Comunali

  1. Massimiliano Meloni says:

    “interessante” la commemorazione di Alghero…..del resto mi sembra giusto che a commemorare una triste storia di sopraffazione di civili, massacrati perchè ritenuti “non allineati”, ci siano proprio coloro che inneggiano al nazifascismo e che vorrebbero affogare o bruciare tutti i neri o immigrati vari…..

  2. Egidio says:

    SEMBRA IMPOSSIBILE CHE IN QUESTA MARTORIATA ITALIA ESISTANO ANCORA COMUNISTI, ARTEFICI DELLA DISFATTA ITALIANA. ANCHE PERCHÉ, UN COMUNISTA NELL’ITALIA DEL TERZO MILLENNIO È, A MIO AVVISO, UN FOSSILE FUORI DEL TEMPO, UN’INUTILE SOPRAVVIVENZA DI UN PASSATO RIPUGNANTE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑