Non è vero che avrei messo il veto sugli assessori della giunta Pigliaru. È vero..." /> ELEZIONI REGIONALI, Sostenitori di Arru: “Inopportune le parole che Zedda ha pronunciato a Muravera” – IlSarrabus.news


Regione

Published on Febbraio 15th, 2019 | by Redazione

0

ELEZIONI REGIONALI, Sostenitori di Arru: “Inopportune le parole che Zedda ha pronunciato a Muravera”

Non è vero che avrei messo il veto sugli assessori della giunta Pigliaru. È vero invece che, intorno a noi, vorrei coinvolgere più gente possibile. Dobbiamo dimostrare di essere uniti seppure nelle nostre diversità”. Così Massimo Zedda in una dichiarazione pubblicata da La Nuova Sardegna lo scorso 6 gennaio. Lo evidenziano in una lettera fatta pervenire al quotidiano Il Sarrabus.News i sostenitori di Luigi Arru, attuale assessore alla Sanità, candidato dal Partito Democratico nel collegio di Nuoro. Zedda, nell’incontro di qualche giorno fa a Muravera, aveva sostenuto che l’assessore Arru si era candidato contro il suo parere”.

 

Noi apparteniamo – si legge nella missiva – come tanti altri nostri amici e conoscenti, proprio a quelle persone che ci siamo sentite coinvolte in queste elezioni dalla democrazia del rispetto da parte di Massimo Zedda alla diversità delle competenze di ciascun candidato. Competenze che devono poter essere una ricchezza di un gruppo politico istituzionale, ancor più dietro a risultati riscontrati già dal lavoro di alcuni che non vuol dire ovviamente pensare di aver risolto tutto e concluso un lavoro di riforme di una certa complessità”.

Dietro le parole apprese del Sindaco di Cagliari – continuano i sostenitori di Arru – di un certo tenore inopportuno, ma ripetiamo, siamo certi si sia trattato di una situazione di tensione e distrazione mentale per altre preoccupazioni a situazioni che nella giornata di mercoledì sono state trattate anche in Regione, gli ricordiamo quel rispetto da lui dovuto come super partes, ossia, si sa che in campagna elettorale ci stanno sempre le preferenze pro e contro, gli chiediamo dunque rispetto del nostro candidato Luigi Arru e di noi sostenitori che porteranno a lui la preferenza, Arru è corretto nel sostenerlo”.

Salire alla Presidenza della Regione – così si conclude la missiva – non significa pensare di poter dettare l’organizzazione del Consiglio regionale, due organismi distinti, e le commissioni consiliari devono poter essere formate sulla base delle materie di competenza dei singoli Consiglieri eletti proprio per quello che l’elettorato che li ha votati sanno, sono competenti di assolvere.

(ilsarrabus.news)

:

Tags: ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑