Villasimius

Published on Novembre 27th, 2019 | by Redazione

0

VILLASIMIUS, Nasconde 400mila euro al fisco, nei guai un’impresa di abbigliamento del paese

Nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, le Fiamme Gialle della Tenenza di Muravera hanno concluso una verifica nei confronti di un’impresa operante nel settore dell’abbigliamento con sede in Villasimius, individuata coniugando l’attività informativa derivante dal controllo del territorio, con particolare riferimento agli adempimenti connessi all’obbligo di emissione dello scontrino fiscale, con le risultanze scaturite dalla consultazione delle banche dati in uso al Corpo.

 

Nella circostanza, l’azione dei Finanzieri, è stata orientata alla verifica del corretto adempimento delle disposizioni tributarie ai fini dell’I.V.A. e delle imposte dirette.

Il controllo operato dai Finanzieri, alla luce della circostanza che la parte non ha esibito alcun documento o scrittura contabile, si è basato sull’analisi della documentazione acquisita presso i fornitori della società, individuati tramite la preliminare consultazione della banca dati Spesometro, database in cui sono contenuti tutti i dati relativi alle fatture emesse e ricevute da ogni contribuente titolare di partita I.V.A.

Gli elementi raccolti hanno consentito di rilevare che l’impresa è da annoverarsi tra gli “evasori totali”, avendo omesso la presentazione delle dichiarazioni ai fini delle imposte dirette e dell’IVA per le annualità 2015 e 2016, occultando al Fisco ricavi per complessivi 398.576 euro e un’I.V.A. pari a 85.254 euro.

Per queste violazioni l’imprenditore, oltre che all’Agenzia delle Entrate, è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria per aver omesso la presentazione delle dichiarazioni dei redditi e per aver occultato le scritture contabili obbligatorie.

Anche quest’ultimo intervento si inserisce nel più ampio ed articolato proscenio di attività puntualmente indirizzate al contrasto dell’evasione fiscale, fenomeno che produce effetti negativi per l’economia, ostacola la normale concorrenza tra imprese, danneggia le risorse economiche dello Stato ed accresce il carico fiscale per i cittadini onesti.

Dall’inizio dell’anno, l’azione di contrasto all’evasione fiscale, ha consentito, con il solo riferimento agli evasoti totali, di far “emergere” 71 soggetti che non hanno presentato, seppur in presenza di una effettiva attività lavorativa, le previste dichiarazioni al Fisco, occultando, complessivamente ricavi per oltre 14.000.000 euro con una conseguente evasione dell’I.V.A. per 3.494.000 euro.

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:
error

Tags: , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑