Villasimius

Published on Ottobre 26th, 2017 | by Redazione

0

VILLASIMIUS, La tassa di soggiorno 2017 frutta 670mila euro alle casse del Comune

670mila euro. E’ la cifra che il comune di Villasimius ha ricavato quest’anno dalla tassa di soggiorno. Una cifra in crescita rispetto agli scorsi anni grazie al boom delle presenze registrate nelle strutture ricettive del paese. In buona sostanza, si tratta di due euro al giorno per ogni turista che soggiorna negli alberghi da quattro a cinque stelle, un euro per quelli da una a tre stelle e cinquanta centesimi per B&B e campeggi.

 

Come viene impiegata questa cifra? Per migliorare i servizi per il turismo e l’ambiente: si pensi che 150mila euro vengono spesi per gli spettacoli estivi e le navette per il trasporto dei villeggianti al mare, altri 80mila per l’organizzazione e le informazioni turistiche, 45mila per il controllo e la tutela dell’ambiente e del territorio. E l’elenco sarebbe ancora lungo.

Nel 2015 e nel 2016 si incassarono 650mila euro. La tassa fu istituita nel 2011 per evitare nuovi balzelli sui residenti fra i mugugni degli albergatori. In quell’anno il Comune incassò 400 mila euro, che l’amministrazione utilizzo a beneficio dei residenti e degli stessi turisti e non si registrarono cali di presenze. Sulla scia del buon successo della tassa ora l’amministrazione comunale pare intenzionata ad un ritocco verso l’alto e ad estendere la stessa ad altri tre mesi dell’anno.

Angelo Picariello

(ilsarrabus.news)

:

Tags: ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑