Villasimius

Published on giugno 13th, 2018 | by Redazione

0

VILLASIMIUS, Fino all’11 luglio le domande per gli aiuti agli allevamenti colpiti dalla blue tongue

A Villasimius sarà possibile usufruire gli aiuti previsti dalla normativa regionale in favore delle aziende agricole per fronteggiare i danni causati nel corso del 2017 dalla diffusione della blue tongue.

 

Sono beneficiari dell’intervento gli imprenditori agricoli, come definiti dall’articolo 2135 del Codice civile, iscritti nel registro delle imprese agricole della Camera di Commercio, le cui aziende (PMI) siano state dichiarate dall’Autorità sanitaria sede di focolaio di febbre catarrale degli ovini nel corso del 2017 e comunque non oltre il 28 febbraio 2018.

L’aiuto è stabilito dalle direttive regionali in un importo forfettario di compensazione per l’aggravio dei costi sostenuti a causa della malattia, quantificato in 3 euro per ogni capo presente in azienda all’apertura del focolaio, detratti prima i capi morti, ed in un indennizzo forfettario di 50 euro da applicare ad ogni capo morto a causa della blue tongue.

Il numero dei capi per singola impresa è certificato dai Servizi sanità animale delle ASSL territorialmente competenti ed i dati sono a disposizione delle aziende interessate presso il Comune in cui è censito l’allevamento.

Le domande di aiuto potranno essere presentate fino alle ore 12:00 del 11 luglio 2018 e dovranno pervenire al Comune nel quale è censito l’allevamento tramite posta elettronica certificata o tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, oppure consegnate a mano presso l’ufficio protocollo comunale.

Le domande pervenute al di fuori dei termini sopra stabiliti saranno ritenute non ammissibili. A tal fine farà fede la data e l’ora della loro ricezione. Per info e modulistica: www.comune.villasimius.ca.it

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:

Tags: ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑
  • Notizie più recenti

  • Seguici su Facebook

  • Commenti recenti

  • Archivi

  • Categorie