Villaputzu

Published on Novembre 15th, 2022 | by Redazione

0

VILLAPUTZU, L’affondo della minoranza: “Un grave errore la vendita del campeggio”

I beni del Comune non vanno venduti, specie quelli che hanno un valore identitario, economico e simbolico per il territorio. Stefano Pili, leader di Villaputzu futura, gruppo di minoranza in Consiglio comunale, si dice fortemente contrario all’annunciata asta per alienare il campeggio comunale di Porto Corallo. “Il campeggio e non solo, va salvaguardato e va immaginata una migliore fruizione di quello che è un autentico patrimonio del paese – spiega Pili – Rinunciare a un bene identitario e, soprattutto, ad entrate future ben più superiori a tre milioni di euro, è davvero un peccato. L’amministrazione cerca di vendere a tutti i costi una struttura chiusa da più di tre anni, sulla quale pende una causa giudiziaria ancora non arrivata a termine, il tutto senza informare la popolazione di quale potrà essere il futuro non solo del camping ma anche di altri beni importanti che si intende alienare quali il mercato comunale (anch’esso oggetto di una causa giudiziaria in corso) e i chioschi del litorale. Si tratta di una politica che mi vede totalmente contrario specie, come sta succedendo, senza che ci sia una prospettiva futura di quello che si vuole fare di attività che, fino a oggi, hanno fatto girare economia e turismo a Villaputzu”. (ilsarrabus.news)

:

Tags: , , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑