Cultura

Published on novembre 5th, 2018 | by Redazione

0

STORIA. Villasimius e i suoi caduti della Prima guerra Mondiale

Anche Villasimius, così come tanti paesi della Sardegna, ha dato il suo contributo in giovani vite alla Prima Guerra Mondiale.

 

Ecco l’elenco dei soldati morti in guerra villasimiesi dal 1915 al 1918 fra i documenti del Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo: Viviani Omero fu Ottaviano classe 1892 Cocco Raffaele di Giuseppe classe 1895 Mallus Angelo fu Giovanni classe 1889 Aru Giuseppe fu Luigi classe 1895 Masala Giovanni fu Enrico classe 1886 Murgioni Raimondo fu Raffaele classe 1883 Cambuli Pietro fu Raffaele classe 1882 Mameli Costantino fu Francesco classe 1885 Mallus Giovanni di Giuseppe classe 1889 Fadda Angelo di Giovanni classe 1896 Cuccu Raffaele fu Daniele classe 1896 Murru Salvatore di Giuseppe classe 1899 Mallus Salvatore fu Paolo classe 1898 Sardi Giuseppe fu Raffaele classe 1892 Usai Pasquale di Antonio classe 1896 Ligas Salvatore di Giuseppe classe 1892 Creco Salvatore di Giuseppe classe 1898 Pitzalis Giulio fu Francesco classe 1882 Cuccu Daniele fu Francesco classe 1884 Fadda Raffaele di Efisio classe 1898 Cireddu Efisio di Raffaele classe 1896 Olla Antonio fu Luigi classe 1889 Saddi Francesco fu Giovanni classe 1882 Boi Angelo fu Raffaele classe 1896.

Abbiamo inoltre notizia del fatto che, durante la guerra di Crimea, nel 1848, morì il Caporal Maggiore dei Bersaglieri Sacceddu Raffaele fu Daniele, nato a Villasimius, mentre non figura nessun morto nelle guerre dal 1849 al 1870. Ancora, nell’Albo d’oro dei caduti della Prima Guerra, fra i tre più giovani risulta esservi Antonio Seu, operaio del Genio militare, quarta Armata, nato il 4 febbraio 1901 a Villasimius, morto il 6 novembre 1918 nell’ospedaletto da campo n.122 per malaria (17 anni e 9 mesi).

Elisabetta Valtan

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:

Tags: , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑
  • Notizie più recenti

  • Seguici su Facebook

  • Commenti recenti

  • Archivi

  • Categorie