Cultura

Published on Maggio 22nd, 2018 | by Redazione

0

STORIA, 1818, Villaputzu al Vicerè: “I miliziani si rechino a Cagliari per versare il regio donativo”

Un importantissimo documento datato 1818 porta la firma del Vicerè di Sardegna Villamarina Pes, o meglio di Giacomo Pes di Villamarina, nato a Tempio Pausania nel 1750, Generale dell’esercito che tra il 1816 ed il 1818 ricoprì la carica di Vicerè dell’Isola di Sardegna sotto il Regno di Vittorio Emanuele I° di Savoia.

 

Il Sindaco ed il Consiglio Comunitativo di Villaputzu del 1818 espongono a “Sua Eccellenza” il Vicerè il loro dissenso riguardante la ribellione dei Miliziani nella condotta del Regio Donativo presso Cagliari in quanto da “tempo immemorabile” si occupavano di questo trasferimento che in quel momento risultava difficoltoso, le strade destavano in cattive condizioni e lunghi tratti erano deserti e disabitati, potevano essere facilmente presi di mira da malviventi.

Per sopperire alla mancanza in sostituzione ai due uomini di cavalleria vennero però reclutati dei “Vassalli” che a loro volta protestarono in quanto quel servizio doveva essere svolto come da uso antico dai Miliziani.

Si richiede un intervento dal Regio Palazzo di obbligare i Miliziani alla condotta del Reale Donativo, un sussidio in danaro che si doveva versare obbligatoriamente alle casse reali, e di tutti quegli altri pagamenti da versare nelle casse pubbliche.

Il documento dice: “A Sua Eccellenza, Il Sindaco e Consiglio Comunitativo di Villaputzu unendo l’Atto Consolare, espongono che da tempo immemorabile, allorchè si deve rimettere a Cagliari il Reale Donativo si sono sempre comandati due uomini di cavalleria, e ciò in riguardo alle cattive strade per cui si deve transitare, ed ai tratti di terreno spopolati che vi esistono, né quali può facilmente essere sorpreso il danaro. In quest’anno sonosi ribellati i Miliziani; allegando privilegii che o non esistono, o vi avrebbero col lungo uso contrario rinunciato. La conduzione del donativo è un servizio regio da cui alcuno non può dispensarsi. Epperò a Vostra Eccellenza ricorrono umilmente supplicandola che sebbene in quest’anno siasi di già supplita l’urgenza con avere comandato altri Vassalli atti a tale conduzione, che si sono piegati con protesta di non voler assumersi un carico che finora fu per uso antico dè Miliziani, voglia degnarsi l’eccellenza Vostra di dichiarare per il futuro doversi osservare il solito praticarsi in addietro, cioè di affidarsi a due Miliziani la condotta del Regio Donativo ed altri pagamenti da farsi nelle pubbliche casse. Grazia“.

In risposta: “Non ha luogo la domanda, dal Regio Palazzo li 5 Marzo 1818. Villamarina Pes“.

Francesca Sanna

(ilsarrabus.news)

:

Tags: , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑