Se la stagione è compromessa per gli allevatori, la situazione ..." /> SICCITA’, Coldiretti: “Dalla Regione aiuti per le aziende agricole, ma troppa burocrazia” – IlSarrabus.news


Sarrabus

Published on Ottobre 24th, 2017 | by Redazione

0

SICCITA’, Coldiretti: “Dalla Regione aiuti per le aziende agricole, ma troppa burocrazia”

Se la stagione è compromessa per gli allevatori, la situazione è ugualmente drammatica per gli agricoltori. E’ un periodo che desta molta preoccupazione nelle persone che vivono di questa attività.

E’ davvero una stagione compromessa – spiega Alberto Podda, segretario di zona della Coldiretti – Siamo alla fine di ottobre e i terreni sono aridi, quando guardo la campagna mi viene da piangere a vedere quel colore rosso”

Chi lavora con la natura e con l’ambiente deve fare continuamente i conti con gli agenti atmosferici. “Possono esserci dei piccoli accorgimenti – prosegue Podda – Ad esempio, chi ha l’acqua dal pozzo potrebbe utilizzarla per irrigare in modo da limitare i danni che la siccità sta creando. Questo però è una soluzione non sempre attuabile. Noi come Coldiretti ci muoviamo ovviamente dal punto di vista sindacale, dalla Regione sono stati appena stanziati degli aiuti per i pastori del settore ovicaprino. L’emergenza riguarda però tutti i settori e non bisogna disperare, verranno stanziati altri venti milioni anche per gli altri comparti”

Un aiuto concreto quindi. “Più che un aiuto la Regione si muoverà in questo senso per migliorare la situazione – dice il segretario di zona della Coldiretti – Questi venti milioni verranno dati alle aziende per migliorarsi: non un aiuto, ma è più corretto definirlo un investimento”

Parte del malcontento è dovuto anche alla difficoltà burocratica legata all’ottenimento dei finanziamenti. Gli imprenditori agricoli devono presentare domanda per ricevere i risarcimenti. Domanda che passerà nelle mani di Laore, Agris e Argea: tre enti che si occupano della stessa domanda. Commenta amaramente Alberto Podda: “Lo vedo tutti i giorni: per seguire solamente la parte burocratica servirebbero altri 365 giorni in un anno. Un imprenditore che deve mandare avanti la sua azienda, specie in tempi così difficili, non può perdersi dietro questa burocrazia schiacciante. Gli aiuti disponibili che vengono erogati dalla Regione possono andare solo a chi è perfettamente in regola col pagamento dei contributi all’Inps. Ma chi quest’anno si è trovato in difficoltà per la pessima annata e ancora non ha potuto pagare, non avrebbe il diritto. Questa è la vicenda del gatto che si morde la coda, bisogna dare possibilità a tutti, anche per rimettersi in regola”

E per rendersi conto di quanto sia stata una difficile annata basti pensare che, da questa settimana, l’Agea comincerà ad erogare i pagamenti per le imprese agricole che fanno parte delle zone colpite da calamità naturali. La Sardegna è tra queste per la grande siccità.

Una goccia di aiuto, ma solamente metaforica.

Sara L. Canu

(ilsarrabus.news)

:

Tags: , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑