Sarrabus

Published on Febbraio 12th, 2019 | by Redazione

0

SARRABUS, L’urlo disperato dei pastori: “Vogliamo solo una vita dignitosa”

Erano in tanti questa mattina alla rotatoria che idealmente unisce i tre principali centri del Sarrabus, Muravera, Villaputzu e San Vito. Tanti pastori, cittadini, studenti, gli amministratori locali. Tutti insieme per dire “No” ad un prezzo del latte (60 centesimi al litro per quello ovino, 45 centesimi per quello caprino) giudicato a dir poco ridicolo.

 

Non solo non rientriamo nei costi di produzione – hanno ribadito gli allevatori, giunti da tutto il Sarrabus ma anche dal vicino Gerrei e dall’Ogliastra – ma ci è addirittura impossibile vivere”. Il presidio è iniziato alle otto del mattino. Traffico bloccato, corriere comprese, disagi che però la cittadinanza sarrabese ha ben compreso sostenendo compatta la protesta.

I pastori hanno distribuito il latte ai cittadini presenti prima di spargere sull’asfalto quello rimasto. “Vogliamo una vita dignitosa” hanno detto in tanti, ma con un prezzo del latte così basso se ne va in fumo non solo questo sogno ma anche i sacrifici quotidiani di questi lavoratori, per i quali “non ci sono giorni liberi, feste, natali, orari di lavoro”. Una vita difficile e la manifestazione di oggi testimonia la loro rabbia e disperazione.

Dispiace vedere il frutto del nostro lavoro versato in terra – ha detto Pierangelo Mulas – ma è l’unico modo di manifestare civilmente la nostra rabbia”.

A portar loro solidarietà, oltre a tanti cittadini, c’erano anche i sindaci di Muravera, Villaputzu, San Vito, Castiadas e Villasimius. “Scandaloso che il prezzo del latte sia arrivato a livelli così bassi – ha detto Marco Falchi, presidente dell’Unione dei Comuni  e sindaco di Muravera – i pastori non mollino la presa. Lunedì prossimo a Muravera è in programma un tavolo tecnico con tutti i  sindaci dell’Unione per cercare una via d’uscita a questa situazione”.

Gli occhi sono puntati soprattutto sul tavolo tecnico convocato dal premier Conte per il prossimo 21 febbraio. “Siamo con voi” – ha detto Eugenio Murgioni, sindaco di Castiadas, concetto ribadito anche dal primo cittadino di Villaputzu, Sandro Porcu: “In questo luogo simbolo per il territorio – ha detto – possiamo dire che il Sarrabus è finalmente unito per questa battaglia sacrosanta”, mentre Gianluca Dessì, sindaco di Villasimius, ha invitato tutti a tener duro fino al tavolo tecnico”.

Sara L. Canu

(ilsarrabus.news)

 

 

:
Condividi sui social e seguici:

Tags: ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑
  • Notizie più recenti

  • Seguici su Facebook

  • Commenti recenti

  • Archivi

  • Categorie