Sarrabus

Published on Novembre 12th, 2019 | by Redazione

0

SARRABUS, Dieci bambini dell’Istituto Comprensivo di San Vito e Villaputzu sono volati in Grecia per l’Erasmus

Dieci bambini della terza B dell’istituto comprensivo di San Vito e Villaputzu sono volati nella città di Chania nell’isola di Creta (Grecia) per prendere parte al progetto Growing Up 21 st Century, una sorta di Erasmus per i bambini delle scuole elementari. Ad accompagnarli le docenti Anna Lisa Utzeri, Nunzia Chianese e Alessandra Basso, quest’ultima referente Erasmus per l’istituto sarrebese.

 

Gli studenti greci hanno ricambiato l’ospitalità offerta dal Sarrabus ad aprile accogliendo i loro pari età sardi. Gli alunni del Sarrabus sono stati accolti calorosamente dagli insegnanti della Mavromataki-Mitera Primary School, con una festa con contorno di canzoni in lingua inglese e greca e di balli. I bambini sardi son rimasti a Chania per quattro giorni e hanno preso parte a seminari, ad escursioni in varie aree della prefettura, in particolare a a Omalos e al Lago di Agia dove hanno potuto vedere esempi di sviluppo sostenibile.

Il progetto Growing Up 21 st Century ha la durata di due anni ed è iniziato l’anno scorso. Nel progetto sono coinvolte tutte le classi terze con le maestre Carla Corona, Pina Melis, Andreina Mascia, Patrizia Todde e tutte le insegnanti della scuola dell’infanzia.

L’istituto comprensivo di San Vito e Villaputzu fa tempo sta realizzando diverse attività e mette in pratica molti comportamenti sostenibili, cercando di coinvolgere non solo gli alunni ma anche le famiglie e la comunità: per esempio vengono utilizzate le borracce per ridurre l’uso delle bottigliette di plastica, si cerca di ridurre l’uso delle fotocopie, si promuove un’alimentazione sana, in classe si fa la differenziata e viene sostenuto il “Pedibus”. La scuola inoltre ha fornito alle mamme dei piccoli allievi una borsa in stoffa che viene utilizzata per la spesa riducendo il consumo di buste di plastica. Sono stati coinvolti anche la ludoteca e il centro giovani di Villaputzu che non utilizzano bicchieri usa e getta ma bicchieri e tazze personali riutilizzabili.

Un’esperienza indimenticabile quella in Grecia per i ragazzi del Sarrabus. La prossima esperienza sarà in Inghilterra.

(ilsarrabus.news)

La foto è tratta dal sito Flashnews.gr

:


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑