Nonostante le difficoltà palesate ed il conseguente ritardo, l'ufficio sta ultima..." /> MURAVERA, Il sindaco Marco Falchi: “Il rendiconto contabile sarà regolarmente approvato dal Consiglio” – IlSarrabus.news


Muravera

Published on Luglio 18th, 2019 | by Redazione

0

MURAVERA, Il sindaco Marco Falchi: “Il rendiconto contabile sarà regolarmente approvato dal Consiglio”

Nonostante le difficoltà palesate ed il conseguente ritardo, l’ufficio sta ultimando gli allegati a corredo del rendiconto il cui schema è stato già analizzato in Commissione Bilancio. E’ stato comunicato all’Assessore che solo ragioni di carattere tecnico ne hanno impedito l’approvazione in Giunta. Pertanto il commissariamento ad acta sarà una mera presa d’atto e conseguentemente il documento verrà portato all’attenzione del Consiglio Comunale”. E’ quanto si legge in una nota congiunta dell’amministrazione comunale di Muravera e dell’assessorato regionale agli Enti Locali sui ritardi inerenti l’approvazione del rendiconto della gestione dell’esercizio 2018 da parte dell’Ente che ha comportato la nomina del commissario ad acta.

 

Ieri il Sindaco e la Giunta del Comune di Muravera sono stati ricevuti dall’Assessore della Regione Sardegna agli enti locali, finanze e urbanistica per esporre i necessari chiarimenti.

All’Assessore Sanna, che ha dimostrato la massima disponibilità e attenzione nei confronti dell’Amministrazione comunale – spiega il sindaco Marco Falchi – è stato rappresentato che il ritardo nell’approvazione del rendiconto non è dovuto a difficoltà dell’organo politico, ma a ragioni di carattere tecnico e alla necessità dell’ufficio di disporre di tempi aggiuntivi per la predisposizione di tutti i documenti contabili”.

L’Assessore – ha continuato il primo cittadino di Muravera – è stato informato che nel corso dell’ultimo decennio le risorse umane in dotazione al Comune di Muravera si sono sensibilmente ridotte, a causa dell’impossibilità di copertura del turn over, e, in generale, delle limitazioni assunzionali e dei vincoli finanziari in tema di contenimento della spesa di personale. La carenza di personale, ormai cronica, in alcuni casi, ha compromesso il rispetto delle scadenze previste per adempimenti obbligatori”.

Nel caso specifico – ha detto Marco Falchi – si è dovuto far fronte, oltre che all’ordinaria amministrazione, alle criticità derivate dagli eventi calamitosi dell’ottobre scorso, che hanno monopolizzato l’attività degli uffici per la gestione della fase emergenziale e di quelle successive in cui si è trovato il territorio, che non trova riscontro nel recente e meno recente passato”.

A queste difficoltà – ha concluso il sindaco di Muravera – si somma la complessa attività dell’ufficio finanziario dell’ente che per la classe demografica di appartenenza, di poco superiore ai 5000 abitanti e quindi non più appartenente alla fascia dei piccoli comuni, è assoggettato, nella predisposizione dei documenti contabili, ed in particolare nel rendiconto di gestione, agli stessi adempimenti richiesti agli enti di medie e grandi dimensioni”.

Insomma, un problema che deriva dagli organici ridotti, un problema che tocca la maggioranza dei comuni sardi. “Gli organici sono ridotti all’osso e i Comuni piccoli hanno gli stessi adempimenti che ha il Comune di Roma – ha spiegato il presidente di Anci Sardegna Emiliano Deiana – Per questo motivo l’Anci nazionale sta portando avanti una battaglia proprio per i centri più piccoli in cui “si chiede di semplificare regole contabili, adempimenti, vincoli di finanza pubblica, documenti di programmazione, monitoraggi, attestazioni e trasmissione dei dati, e la razionalizzazione delle scadenze”.

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:

Tags: , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑