Uncategorized

Published on Luglio 17th, 2019 | by Redazione

0

MURAVERA, Emergenze, incidenti e salvataggi a mare, la giornata da “bollino rosso” della sanità sarrabese

Una giornata quasi da bollettino di guerra quella vissuta ieri al San Marcellino e al 118 di Muravera. Non straordinaria, certo, ma di fatto indicativa delle carenze “strutturali” che gli sforzi di medici, personale infermieristico e le équipes del 118 devono compiere in un periodo “caldo” come quello estivo e nonostante tutte la riduzione di tanti servizi dall’ospedale sarrabese.

 

Due notti fa, due emergenze quasi contemporanee (un paziente ha avuto necessità del trasporto a Cagliari) e la mancanza del medico anestesista hanno creato non poche apprensioni. Così come una sorta di “allarme rosso” è scattato quando ieri a Castiadas si è verificato un incidente stradale che ha richiesto l’intervento dell’elisoccorso e nella spiaggia di Cala Sinzias cinque bagnanti in difficoltà sono stati tratti in salvo. Per questi due eventi, oltre all’elicottero, è stato necessario l’intervento di quattro ambulanze, di cui una medicalizzata, più un’altra proveniente da Cagliari per prelevare una persona coinvolta in uno dei due eventi e trasportarlo in un ospedale del capoluogo.

Operazioni tutte condotte a buon fine ma che hanno evidenziato la precarietà con cui si svolge un servizio essenziale, che, specie d’estate, dovrebbe essere potenziato, a partire dallo stesso ospedale e dal servizio 118 che necessita di almeno un’altra ambulanza medicalizzata che stazioni a Villasimius.

Lo sanno bene tanti cittadini e non a caso in questi giorni si riparla di iniziative “forti” per chiedere il potenziamento del San Marcellino al quale gradualmente vengono sottratti servizi e anche quei turisti che, usufruendo loro malgrado dei servizi dell’ospedale, si rendono conto della competenza e delle qualità del personale che ci lavora ma che fa i conti con quei “tagli” che hanno caratterizzato la tanto contestata “riforma sanitaria” made in Sardinia.

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:
error

Tags: , , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑