Muravera

Published on Ottobre 4th, 2017 | by Redazione

0

MURAVERA, 118 in difficoltà: ambulanze cariche di chilometri e rischi in caso d’emergenza

Un’ambulanza medicalizzata in panne messa in moto “a spinta” da un medico, un infermiere e un passante volenteroso. E’ accaduto questa mattina a Muravera, ma ovviamente la notizia non è questa, anche se la dice lunga sullo stato dei mezzi d”emergenza che operano nel Sarrabus. Nessuno fa mistero che si tratti di ambulanze anzianotte e cariche di chilometri e che, come accaduto oggi, qualche volta fanno “cilecca”.

Nella postazione del 118, al San Marcellino di Muravera, nel giro di tre mesi sono stati cambiati ben cinque mezzi, uno più vecchio dell’altro e  la domanda che il cittadino della strada si fa è la seguente: visto che il Sarrabus-Gerrei è un territorio penalizzato e parecchio per ciò che attiene il trasporto dei pazienti in condizioni critiche in tempi brevi verso gli ospedali di Cagliari, l’efficienza dei mezzi non dev’essere una di quelle cose che va assolutamente garantita?

Manca (ma del resto è una lacuna comune in tutta la Sardegna) anche un’ambulanza specializzata nel trasporto delle gestanti verso Cagliari, casi per i quali occorre un mezzo appositamente attrezzato, senza il quale i rischi per mamma e bambino sono notevoli e ci vuole poca fantasia per immaginare cosa possa succedere in caso di parto a rischio o di pericolo di nascita prematura.

Anche il recente accordo fra il 118 del Sud Sardegna e Reteitalia per il rifornimento delle ambulanze medicalizzate presso i distributori di quella compagnia rischia di complicare le esigenze di velocità del soccorso: nella zona di riferimento delle ambulanze del 118 che hanno base a Muravera ce n’è uno soltanto e nemmeno nei centri abitati, e il numero sale a tre se si includono quelli in zona Capitana in territorio di Quartu Sant’Elena e Gerrei. Se i distributori in questione sono impossibilitati ad erogare carburante per chiusura o guasto, come sarà possibile far marciare ambulanze a corto di benzina?

Il tutto, sommato alla spada di Damocle che pende sul pronto soccorso di Muravera, rende la situazione soccorso nel Sarrabus-Gerrei, quantomeno preoccupante: i pronto soccorso con meno di 500 accessi rischiano la serrata e Muravera nel 2016 ne ha fatti registrare 476.

:

Tags: ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑