Apertis Verbis

Published on Gennaio 28th, 2019 | by Redazione

0

LA DENUNCIA. Al San Marcellino prenotazioni chiuse per le visite epatologiche

Stamattina si è presentata al nostro sportello Diritti del Cittadino una signora a reclamare perché all’ufficio prenotazioni del San Marcellino non le hanno prenotato una visita urgente con l’epatologa del reparto medicina, con la quale è in cura da tempo e ha la visita di controllo ad aprile. Purtroppo le sue condizioni si sono aggravate è c’è bisogno di una visita urgente, ma le prenotazioni sono chiuse.

 

Ho chiamato chi di dovere al telefono e mi è stato detto che le prenotazioni sono sospese perché il reparto necessita di due medici ed essendo sotto organico sono state sospese le prenotazioni. Soluzioni? Presentarsi al pronto soccorso con la speranza che venga ricoverata. Cosa che la signora non intende fare in quanto ha il marito in condizioni critiche. Altra chance chiedere alla specialista che l’ha in cura di vederla in anticipo.

La signora voleva occupare l’ospedale per farsi sentire. Peccato che da settembre 2014 sia stato detto in ogni modo e a cosa si andava incontro, con manifestazioni, emendamenti, marce verso Cagliari e in loco. Ora che i giochi sono stati fatti e che i servizi sono ridotti al lumicino, si vogliono fare le rivoluzioni.

Tutti interessati al San Marcellino anche i candidati di diverse correnti politiche. Ma quando si marciava verso Cagliari in quale anfratto eravate nascosti? Abbiamo in nuovo direttore del Distretto.

A marzo avremo un nuovo direttore sanitario di ciò che è rimasto dell’ospedale, che guiderà 4 ospedali: il Marino, il Santissima Trinità, Isili e Muravera. Nomine fatte dal manager Moirano col beneplacito della Regione. Auguri!

Lidia Todde – presidentessa associazione Obiettivo Sanità Sardegna

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:
error

Tags: , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑
  • Notizie più recenti

  • Seguici su Facebook

  • Commenti recenti

  • Archivi

  • Categorie