Gerrei

Published on Luglio 12th, 2019 | by Redazione

0

GERREI, Entro luglio l’illuminazione delle gallerie sulla statale 387

Gallerie illuminate entro la fine di luglio e tratto franato dopo l’alluvione del 2018 ripristinato entro l’autunno. Sono queste le novità riguardanti la strada statale 387 del Gerrei emerse nel corso di una riunione convocata dall’assessore regionale dei Lavori Pubblici Roberto Frongia e alla quale hanno partecipato, oltre ai dirigenti di Anas e di E-Distribuzione, i sindaci di San Nicolò Gerrei, Stefano Soro, e di Ballao, Severino Cubeddu.

 

A trent’anni dall’inaugurazione delle gallerie a fine luglio si potrebbe (il condizionale in questi casi è sempre d’obbligo) assistere a quello che i cittadini del Sarrabus-Gerrei considerano un mezzo miracolo: l’illuminazione dei tunnel dopo mille battaglie, mille denunce e mille promesse non mantenute.

Nel corso del vertice si è anche affrontato anche il problema degli innesti  relativi alle proprietà adiacenti la Statale: Frongia ha chiesto ai Sindaci e ad Anas una valutazione delle misure da adottare per individuare a breve una soluzione che possa essere anello di congiunzione tra le richieste dei proprietari dei terreni e il rispetto delle norme di sicurezza richiamate da Anas.

Lo scorso mese  i sindaci di Escalaplano (Marco Lampis), Ballao (Severino Cubeddu) e San Nicolò Gerrei (Stefano Soro) hanno preso carta e penna e scritto al Presidente della Regione, all’assessore regionale ai Lavori Pubblici, all’Anas e al prefetto di Cagliari per segnalare la difficile situazione della strada e i pericoli per gli utenti e per sollecitare un pronto intervento per risolvere le criticità che sono fonte di pericolo per chi percorre quotidianamente quell’arteria.

(ilsarrabus.news)

 

 

:
Condividi sui social e seguici:
error

Tags: , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑