46 ettari di bosco e macchia mediterranea sulla montagna di Minn..." /> VILLASIMIUS, Terreni demaniali in vendita, denuncia degli ambientalisti – IlSarrabus.news


Villasimius

Published on aprile 6th, 2018 | by Redazione

0

VILLASIMIUS, Terreni demaniali in vendita, denuncia degli ambientalisti

46 ettari di bosco e macchia mediterranea sulla montagna di Minni Minni–Serra is Abios appartenenti al demanio civico di Villasimius cointestati ai privati senza alcuna motivazione conosciuta. Lo affermano in una nota gli ambientalisti del Gruppo di Intervento Giuridico.

 

Gli ambientalisti, nella loro denuncia, chiamano in causa il Comune di Villasimius, l’Agenzia Argea (delegata dalla Regione autonoma della Sardegna in materia di usi civici), la Regione autonoma della Sardegna (Presidenza e Assessorato all’agricoltura), informati la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari e il Commissario per gli usi civici per la Sardegna.

Mentre dall’Inventario generale delle Terre civiche della Sardegna – dichiara Stefano Deliperi del Gruppo d’Intervento Giuridico – emerge l’appartenenza dei terreni al demanio civico di Villasimius, da visure catastali storiche emerge una voltura del 2015 in favore di Privati. Perché? Non si sa. Inoltre, l’accesso sarebbe stato interdetto e i terreni sarebbero stati posti in vendita, come segnalato da residenti di Villasimius. Su reiterati esposti del Gruppo d’Intervento Giuridico onlus la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari ha aperto un procedimento penale sui mancati recuperi dei terreni a uso civico occupati illegittimamente da privati in numerosi Comuni della Sardegna”.

La foto allegata al comunicato degli ambientalisti “immortala” un cartello con scritto “Vendesi terreno” e la scritta “Fratelli Dessì” non ha mancato di scatenare reazioni, in particolare dei diretti interessati che, stando a quanto riporta il quotidiano L’Unione Sarda in edicola oggi, avrebbero dato mandato ad un legale affinchè proceda per diffamazione e calunnia. “Il terreno è privato dal 1870 – affermano – e nel 2015 c’è stata una voltura dagli avi dell’attuale proprietario”.

Il quotidiano cagliaritano riporta anche una dichiarazione del sindaco Gianluca Dessì per il quale “più che il problema degli usi civici si è voluto mettere in risalto il cognome che porto anche io. Evidentemente la campagna elettorale è già iniziata”.

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:

Tags: , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Back to Top ↑