San Vito

Published on Ottobre 21st, 2020 | by Redazione

0

SAN VITO, Piazza Sant’Antonio via alla riqualificazione, ma la vecchia fontana fa discutere

L’amministrazione comunale di San Vito investirà quasi 100mila euro per riqualificare la piazza Sant’Antonio, un intervento che rientra nel programma di riqualificazione del centro storico. La piazza si trova nel centro abitato di San Vito, tra le vie Nazionale, Municipio e Vittorio Emanuele.

 

“Attualmente – spiega il sindaco Marco Antonio Siddi – appare dequalificata infatti la pavimentazione risulta ormai deteriorata e fatiscente, la siepe a perimetro delimita e chiude tale luogo sia fisicamente che visivamente e lo spazio pubblico ha perso la frequentazione da parte dei cittadini. L’intervento in progetto restituirà una piazza più aperta alla visuale dalla via Nazionale, con una pavimentazione di granito e acciottolato che ben si integra con gli interventi di riqualificazione già realizzati nel centro storico. E’ altresì previsto l’inserimento di pergolati che richiamano “s’imbragu”, tipico delle corti private, e di sedute protette dal verde. Il restyling della pavimentazione, riqualificherà l’area rendendola più funzionale mentre la presenza di sedute all’ombra e al riparo del verde favorirà la frequentazione della piazza”.

Un progetto che però vede fortemente contrario il consigliere comunale Gianfranco Mattana che sottolinea come nel progetto in questione sia prevista la demolizione della fontana storica del paese, opera voluta dall’ amministrazione dell’epoca nel lontano 1971 e dal Sindaco Luigi D’isanto (sindaco del paese per oltre quattro anni in due distinti mandati). Al posto della fontana verrà realizzata in opera una fioriera che ospiterà i rampicanti per una sovrastante pergola, dove verrà posizionata una seduta”.

In una nota stampa Mattana sottolinea che “quella fontana fa parte della storia del nostro paese in quanto costruita dove sorgeva l’altare della piccola chiesa dedicata a Sant’Antonio utilizzata fino agli anni ’60 come rimessa per gli autobus per Cagliari e poi demolita dopo i gravi danni riportati in una delle tante alluvioni che hanno colpito il paese. Della chiesa è rimasta la campana appesa a un lato del muro del bar, che veniva utilizzata per segnalare l’ingresso e l’uscita dei bambini delle scuole”.

Mattana si dice contrario alla demolizione e propone all’assessore ai Lavori Pubblici, Cristiana Pisano “di organizzare un incontro con la popolazione e il progettista, prima dell’inizio lavori, per confrontarsi tutti insieme su eventuali suggerimenti che potrebbero essere proposti”. L’alternativa, secondo il consigliere di maggioranza “dissidente” sarebbe “promuovere una petizione con raccolta firme in modo tale da dare voce appositamente ai cittadini e consentire loro di essere parte fondamentale della decisione”.

(ilsarrabus.news)

:

Tags: ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑