del rione di Sa Mongia dovranno essere messe in vendita direttame..." /> SAN VITO, La minoranza: “Le case popolari di Sa Mongia siano vendute agli aventi diritto” – IlSarrabus.news


San Vito

Published on Settembre 6th, 2019 | by Redazione

0

SAN VITO, La minoranza: “Le case popolari di Sa Mongia siano vendute agli aventi diritto”

“Le oltre 80 case del rione di Sa Mongia dovranno essere messe in vendita direttamente a favore degli aventi diritto”. Lo chiede Alberto Cuccu – Capogruppo dell’Opposizione SanvitoInsieme con una mozione che sarà presto discussa in Consiglio Comunale.

 

“Queste case da quando sono state realizzate – spiega Cuccu – hanno subito diverse gestioni: dall’Agenzia del Demanio dello Stato, all’Istituto Case Popolari trasformato a sua volta in Agenzia Agenzia Regionale per l’Edilizia Abitativa, con le conseguenze e disservizi facilmente immaginabili per i detentori”.

“Con la mozione – precisa il capogruppo di minoranza – si impegna il sindaco ad assumere, senza indugio, tutte le iniziative idonee alla soluzione del problema rappresentato e a sensibilizzare la RAS affinché siano inseriti nel piano vendite gli alloggi e relative pertinenze di proprietà della Regione Sardegna, siti nel Comune di San Vito, rione “Sa Mongia”, dando corso alle procedure finalizzate alla vendita dei medesimi, agli aventi diritto”.

“Chiediamo inoltre – aggiunge Cuccu – che vengano definite le relative procedure, in collaborazione con l’A.R.E.A. che, in qualità di Ente gestore, curerà tutte le procedure tecnico amministrative propedeutiche all’alienazione delle unità immobiliari, l’individuazione degli aventi titolo all’acquisto e la determinazione del prezzo di vendita di ogni singola unità immobiliare, secondo le previsioni normative vigenti e secondo gli ulteriori indirizzi regionali, con possibilità di pagamenti dilazionati da 15 e fino a 25 anni”.

“Infine – continua Alberto Cuccu – chiediamo un ulteriore impegno del Sindaco a destinare adeguati finanziamenti per la realizzazione di nuovi interventi (pavimentazioni stradali, illuminazione e di arredo urbano), al fine di rendere il rione più accogliente e vivibile. Per molti, conclude Cuccu, si tratta di un provvedimento atteso da troppo tempo (iniziato concretamente 10/11 anni fa) che consentirà agli assegnatari (alcuni lo sono da oltre trent’anni) di diventare finalmente proprietari dell’alloggio”.

“L’amministrazione comunale – conclude Cuccu – per la soluzione del problema propone in sostanza (secondo quanto riportato nel suo Programma Amministrativo) due passaggi: prima la locazione e solo dopo la vendita, noi invece ribadiamo che si proceda direttamente alla vendita, senza inutili penalizzazione per gli utenti. Prendiamo purtroppo atto però che, a distanza di tre anni nulla è stato fatto, ad eccezione di una semplice richiesta di incontro con AREA, formulata solo da pochissimi giorni (22 agosto 2019)”.

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:
error

Tags: , , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑