"Il consigliere Buccelli era in procinto di essere dichiarato ..." /> SAN VITO, Il sindaco: “Buccelli si è dimesso perchè stava per essere dichiarato incompatibile” – IlSarrabus.news

San Vito

Published on Ottobre 23rd, 2017 | by Redazione

0

SAN VITO, Il sindaco: “Buccelli si è dimesso perchè stava per essere dichiarato incompatibile”

Il consigliere Buccelli era in procinto di essere dichiarato incompatibile con la carica di consigliere comunale per sopravvenuta condizione di incompatibilità per lite pendente”. Con queste parole il sindaco di San Vito, Marco Antonio Siddi interviene nelle polemiche generate dalle dimissioni dell’ex primo cittadino Patrizio Buccelli dal consiglio comunale, rassegnate, come lo stesso Buccelli ha spiegato, per tentare di rasserenare le forti tensioni politiche all’interno dell’assemblea civica.

Di diverso parere l’attuale sindaco che, dopo un lungo silenzio ha affidato ai social network la sua riflessione: “Il consigliere Buccelli – scrive Marco Antonio Siddi – è stato chiamato in causa dal Comune di San Vito a seguito di una vertenza riguardante il suo avanzamento di carriera (quale dipendente comunale) con riferimento al periodo in cui ricopriva la carica di sindaco e risultava in aspettativa per mandato elettorale. La contestazione riguarda le modalità di applicazione della progressione economica, a quanto pare in palese contrasto col disposto di cui all’art. 5 del CCNL del 31.03.1999 . In altre parole parrebbe (il condizionale è d’obbligo) che la sua carriera economica all’interno dell’Ente riferita a quel periodo sia stata costruita su presupposti discutibili. Sia ben chiaro che spetta al Giudice, peraltro già nominato, come pure è stata fissata la data della prima udienza (il prossimo 3 aprile del 2018 ) emettere sentenza a favore o contro, ma se venisse confermato il parere espresso dall’Aran, il consigliere Buccelli potrebbe essere chiamato alla restituzione delle somme indebitamente percepite“.

Il consigliere Buccelliconclude il primo cittadinomolto probabilmente messo al corrente sul deposito dell’atto giudiziario in tribunale potrebbe aver optato per le dimissioni immediate allo scopo di evitare l’imbarazzante discussione in consiglio comunale nel momento in cui sarebbe stata proposta la sua decadenza per “sopravvenuta inconpatibilità per lite pendente”.

(ilsarrabus.news)

 

 

:

Tags: , , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑