San Vito

Published on Agosto 12th, 2019 | by Redazione

1

SAN VITO, Giro di vite del Comune sugli spettacoli estivi fuori dai locali del paese

Polemiche a San Vito per l’ordinanza firmata dal primo cittadino Marco Antonio Siddi che dispone limitazioni per gli spettacoli musicali di intrattenimento svolti durante l’estate fuori dai locali pubblici del paese.

 

Oltre ai limiti d’orario (d’estate non si potrà suonare oltre l’una di notte nei giorni feriali e festivi e l’una e trenta nei prefestivi), l’ordinanza dispone che “non devono essere ospitate manifestazioni che prevedono la partecipazione di singoli esecutori famosi e gruppi musicali ampiamente pubblicizzati”.

Gli intrattenimenti consentiti nei locali del paese sono “musica dal vivo (da ascolto, di sottofondo, d’ambiente, senza particolare rilievo), Piano Bar (da ascolto, di sottofondo, d’ambiente, senza particolare rilievo), karaoke (solo all’interno dei locali), attività musicali mixate da Dj (da ascolto, di sottofondo, d’ambiente, senza particolare rilievo), juke-box (da ascolto, di sottofondo, d’ambiente, senza particolare rilievo) (…) Le attività suddette possono essere svolte esclusivamente dai soggetti che presentano documentazione dell’impatto acustico”.

La protesta degli operatori del settore non si è fatta attendere: “Siamo costretti a non praticare più musica dal vivo – spiega Mauro Padiglia del BarBarossa – in quanto l’ordinanza ha disposto che le serate siano solamente piano bar, juke box e karaoke tutte senza particolare rilievo e pubblicità di nessun tipo e tanto meno con artisti di fama (tradotto: facendo in modo che non ci venga nessuno). Noi del BarBarossa, considerando il fatto che siamo abituati a fare serate importanti con nomi importanti e possibilmente con tanto pubblico, abbiamo deciso di smettere. Il 24 agosto sarebbe stato presente da noi Luca Martelli, batterista della storica band dei Litfiba, ma ovviamente l’evento è stato annullato”.

Un colpo durissimo, a detta di tanti, per la vita notturna estiva del paese e per l’economia che gira intorno agli intrattenimenti estivi. Per il sindaco Marco Antonio Siddi, ordinanze simili sono in vigore in altri paesi del Sarrabus, Muravera e Villaputzu in particolare: “Al Comune di Villaputzu è stata emessa già dal 2013 dal sindaco pro tempore”, ha specificato il primo cittadino. E proprio dal collega di Villaputzu, Sandro Porcu, che ha smentito di aver firmato provvedimenti simili da quando è in carica, è arrivata la proposta di “decidere tutti insieme (in sede di Unione dei Comuni n.d.r.) dei provvedimenti unici per i nostri comuni che possano rispondere alle esigenze di tutti i cittadini comprese quelle dei gestori dei locali notturni che animano e tengono vivi i nostri paesi”.

La minoranza consiliare chiede al sindaco il ritiro immediato del provvedimento: “Se ciò non dovesse avvenire – spiega il capogruppo di SanVitoInsieme Alberto Cuccu – presenteremo una mozione in Consiglio comunale che impegni il sindaco ad emettere una nuova ordinanza che tenga conto della necessità di fornire maggiori servizi alla clientela che frequenta i locali pubblici sanvitesi, vista la vocazione turistica del nostro paese caratterizzato durante l’estate dal una forte presenza di vacanzieri”.

Critico anche il consigliere di maggioranza “dissidente” Gianfranco Mattana: “Tre anni fa, con la chiusura di piazza Cogoini si è messa la parola fine al torneo estivo di calcetto che richiamava pubblico da tutto il Sarrabus, ora si mette il veto alla musica nei locali. Così non si fa il bene del paese”.

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:
error

Tags: , ,


About the Author



One Response to SAN VITO, Giro di vite del Comune sugli spettacoli estivi fuori dai locali del paese

  1. C.Cireddu says:

    Non capisco come si possa fare tutto per distruggere la vita culturale giovane a San Vito. Già non c‘è quasi niente e quel poco che c‘è vien proibito.
    Ma questo sindaco, che vada a vivere nel parco nazionale, dove la volpe e la lepre si dicono buona notte… la ci sarà la pace che cerca…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑