San Priamo

Published on Febbraio 1st, 2021 | by Redazione

0

SAN PRIAMO, Casa Pintus? “Diventi una farmacia rurale e abbia spazio per medici di famiglia”

La “Casa Pintus” nel villaggio di San Priamo, i cui locali verranno presto recuperati, potrebbe essere utilizzata come farmacia rurale o dispensario farmaceutico da abbinare ad uno spazio da riservare ai medici di famiglia, questo consentirebbe non solo agli abitanti di San Priamo e San Salvatore, ma anche agli abitanti delle Borgate di Tuerra I e II, di poter usufruire di un importante servizio socio-sanitario, per venire incontro alle esigenze di una popolazione, spesso anziana, che così eviterebbe inutili e gravosi spostamenti da una località ad un’altra. La proposta arriva dal gruppo di minoranza SanVitoInsieme nel consiglio comunale di san Vito.

“Siamo favorevoli agli interventi di recupero e riqualificazione dei vecchi edifici del Villaggio Operaio di “San Priamo” che unitamente alla costruzione dei nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica, hanno beneficiato di un contributo di oltre 2 milioni di finanziamento statale e 800 mila euro di fondi comunali – ha spiegato il capogruppo Alberto Cuccu in una nota stampa – Purtroppo, nonostante i soldi fossero in cassa, dobbiamo registrare un notevole e gravissimo ritardo soprattutto in questi ultimi anni. Sarebbe bastato approvare gli atti preordinati all’utilizzo dei fondi in tempo e, ad oggi avremmo i lavori del primo edificio già conclusi, anche se restano ancora da ristruttura tutti gli altri, peccato però che in questi anni l’amministrazione non abbia destinato neppure un euro per gli interventi”.

“Anche questo primo intervento non è dietro l’angolo – ha concluso Cuccu – ma la strada è ancora molto lunga e tortuosa da percorrere, siamo appena appena al primo gradino. La nuova Amministrazione avrà l’onore e l’onere di completare le fasi della progettazione con l’approvazione del progetti definitivo ed esecutivo, per poi passare all’affidamento dell’appalto e all’apertura del cantiere, infine si darà avvio all’esecuzione dei lavori prevista nel cronoprogramma e i lavori si concluderanno con il certificato di collaudo”. (ilsarrabus.news)

:

Tags: , , , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑