Costa Rei

Published on aprile 26th, 2018 | by Redazione

1

MURAVERA, Rifiuti rimossi da Piscina Rei, il sindaco: “Useremo i droni per scovare gli incivili”

Anche i droni, oltre ad un efficace sistema di videosorveglianza mobile, saranno presto messi in campo dal Comune di Muravera per prevenire il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti sul territorio. Lo annuncia il sindaco del paese, Marco Falchi che ha reso noto che l’ente ha completato la pulizia delle aree in località Piscina dove nei giorni scorsi gli ambientalisti del Gruppo d’Intevento Giuridico avevano denunciato la presenza di rifiuti abbandonati da chissà chi in un’area di grande pregio turistico.

 

«In data odierna – ha precisato il primo cittadino muraverese – abbiamo effettuato a Costa Rei la pulizia dei siti dai rifiuti abbandonati dai soliti incivili. Presto useremo anche i droni, oltre alla video sorveglianza mobile. Invito tutti i cittadini a collaborare con l’Amministrazione».

Nei giorni scorsi Marco Falchi aveva assicurato una guerra senza quartiere agli incivili: “Procederemo con celerità agli interventi necessari tramite ordinanze e uno stretto controllo del territorio – aveva dichiarato il primo cittadino – Abbiamo a disposizione mezzi decisamente superiori a quelli dello scorso anno, a partire dalla compagnia barracellare che da oggi è pienamente operativa. I barracelli vanno ad aggiungersi alla polizia locale a Costa Rei che sta già procedendo al controllo dei rifiuti abbandonati per poter risalire ai trasgressori e poterli perseguire a norma di legge. Abbiamo a disposizione anche un sistema di 25 telecamere mobili che verranno posizionate nei punti sensibili. In parole povere, sarà guerra contro chi abbandona rifiuti sul nostro territorio».

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:

Tags: , , , ,


About the Author



One Response to MURAVERA, Rifiuti rimossi da Piscina Rei, il sindaco: “Useremo i droni per scovare gli incivili”

  1. Federico says:

    Giusto perseguire gli incivili, per carità, ma mi domando perchè nelle spiagge ci sono soltanto pochi cestini che si riempiono in men che non si dica. Non tutti possono o vogliono portarsi via la busta dei rifiuti, un incremento del servizio di svuotamento dei cestini sarebbe auspicabile.
    Stesso discorso sul versante del ritiro sfalci erba a Castiadas, che viene effettuato solo il lunedì.
    Chi ha un po di verde da curare e non è residente a Castiadas deve fare i salti mortali per gestire gli sfalci e le ramaglie, da conferire una volta alla settimana soltanto in buste compostabili e un solo sacchetto per turno di raccolta.
    Ma che servizio è? Dobbiamo recarci a Castiadas la domenica sera e preparare l’unico sacchetto da mettere fuori porta, e rientrare a Cagliari felici e contenti.
    Per chi ha una siepe di qualche metro ed un po di prato, in primavera riempie anche dai 20 ai 25 sacchetti, cioè ha 20-25 settimane per smaltire gli sfalci, ovvero iniziando a marzo si finisce ad agosto-settembre.
    Richiediamo all’amministrazione, se possibile, di incrementare la frequenza del ritiro degli sfalci in una località che ospita tanti proprietari non residenti, in alternativa ripristinare la convenzione con la ditta di
    Cala Sinzias, o addirittura avere la possibilità di conferire all’Ecocentro di Piscina Rei del Comune di Muravera.
    Distinti saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑
  • Notizie più recenti

  • Seguici su Facebook

  • Commenti recenti

  • Archivi

  • Categorie