Muravera

Published on Gennaio 10th, 2022 | by Redazione

0

MURAVERA, Comandini (Pd):”Rimodulazione Pronto Soccorso, ennesimo sgarbo al territorio”

La rimodulazione del Pronto Soccorso dell’ospedale di Muravera è l’ennesimo sgarbo al territorio e alle comunità. E’ quanto afferma il consigliere regionale del Pd, Piero Comandini, che sull’argomento ha presentato un’interrogazione rivolta all’assessore regionale alla Sanità, Mario Nieddu.
“La carenza generale di una sanità territoriale ben organizzata – scrive Comandini in una nota – sta di fatto riducendo la qualità dell’assistenza nei territori periferici che da tempo stanno già pagando un prezzo molto alto in termini di depotenziamento dei servizi, il caso dell’Ospedale di Muravera è allarmante, non è più in grado di dare risposte adeguate ai cittadini per via di un lento ma costante depotenziamento e il Pronto soccorso è ormai al collasso. Proprio questi giorni scorsi c’è stata la nota del Direttore del Presidio Unico di Area Omogenea (07 gennaio 2022) che dispone la rimodulazione delle attività del Pronto Soccorso del Presidio Ospedaliero San Marcellino di Muravera, e l’attivazione dell’ambulatorio per i codici minori”.
L’esponente dem, inoltre, fa presente che il Presidio Ospedaliero multispecialistico San Marcellino ha la specifica vocazione del gestire le emergenze del territorio ed è il punto di riferimento per i dieci comuni del Distretto sanitario del Sarrabus – Gerrei, Armungia, Ballao, Castiadas, Muravera, San Nicolò Gerrei, San Vito, Silius, Villaputzu, Villasalto e Villasimius.
“Da anni amministratori e comitati cittadini stanno lottando per salvaguardare il servizio, è importante che la sanità territoriale garantisca un servizio sanitario che possa rispondere alle esigenze del territorio e dei pazienti – spiega Comandini – Oggi più che mai in tempo di pandemia, garantire l’assistenza socio sanitaria in zone dove gli spostamenti risultano difficili è ancora più importante, anche perché tutelare la salute dei cittadini è una delle attività fondamentali essendo un servizio pubblico al servizio della collettività, per cui deve avere una distribuzione omogenea e ben organizzata su tutto il territorio regionale, garantendo accessibilità a tutti e in qualsiasi momento”.
“Ferme restando le esigenze organizzative necessarie alla riorganizzazione del Presidio ospedaliero e del Pronto Soccorso, è fuor di dubbio che tale situazione non può costituire elemento limitante del diritto alla salute, le strutture sanitarie devono garantire, essendo un servizio pubblico, continuità e accessibilità e un servizio idoneo a tutelare la salute dei cittadini”, aggiunge il consigliere regionale del Pd che conclude chiedendo all’assessore di verificare la situazione ed intervenire in maniera mirata affinché si creino le condizioni per riportare il Pronto Soccorso del San Marcellino di Muravera e alla piena operatività sia in termini di reparti che di servizi con un organico medico infermieristico che possa dare, ai pazienti, risposte in termini di quantità ma soprattutto di qualità delle prestazioni sanitarie. (ilsarrabus.news)

:

Tags: , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑