Apertis Verbis

Published on Luglio 25th, 2018 | by Redazione

0

LA LETTERA. Un lettore di San Vito denuncia: “Intervento chirurgico rimandato per mancanza di macchinario”

Gentile Redazione, scrivo per segnalare quello che, secondo me, è l’ennesimo episodio di malfunzionamento della sanità nella nostra Sardegna.

 

Mia madre dallo scorso 4 luglio era in preparazione per un delicato intervento alla colonna vertebrale in una clinica di Quartu Sant’Elena. E’ stata ricoverata domenica scorsa e lunedì mattina aveva in programma l’intervento.

E’ stata preparata ma al momento dell’operazione le hanno detto che il macchinario necessario non era arrivato e, dunque, l’intervento era da rinviare al prossimo 3 settembre.

Non è una cosa da poco, visto che lei non riesce a camminare e nemmeno a stare seduta per via dei dolori che l’erosione di un disco alla colonna vertebrale le causano ed essendo reduce da un intervento simile subito circa vent’anni fa.

Come si fa a programmare un intervento chirurgico e rendersi conto all’ultimo momento di non disporre di quanto necessario per eseguirlo? Possibile che non ci si renda conto dei problemi e dei disagi (per non parlare dei dolori) che deve sopportare un paziente?

Un lettore – San Vito

(ilsarrabus.news)

:

Tags: , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑