Lettere

Published on Settembre 5th, 2020 | by Redazione

0

LA LETTERA. Lo sfogo di un cittadino: “Muravera, dove sei? Rivoglio il mio paese”

Muravera, il mio bellissimo paese, pieno di contraddizioni e culla di tantissima bellezza. Siamo tutti d’accordo che quello che vediamo e che viviamo quotidianamente, non è più il paese che vorremo presentare ai nostri amici lontani. Non vorremo lasciare questa situazione ai nostri figli. Ci siamo così abituati a questa condizione di disagio, di incuria che ormai siamo assuefati e quasi più non ci ricordiamo cosa sia un paese bello e in ordine.

 

Muravera mia dove sei? Sono cresciuto nella bellezza del paese delle arance e della sagra degli agrumi dove veniva coinvolta tutta la popolazione. Settimane prima c’era fermento in giro, si sentiva nell’aria. Tutti indaffarati a fare chissà cosa, ma sicuramente per la Sagra. Non ci credo, non voglio rassegnarmi a questo immobilismo a questa situazione di stallo, voglio che Muravera ritorni ai vecchi fasti. Eravamo il primo paese turistico del sud est Sardegna e, a poco a poco, hanno iniziato a superarci, prima Villasimius, poi l’espansione e la vivacità di Olia Speciosa, poi la freschezza e la gioventù di Villaputzu. Eravamo fieri del nostro paese, adesso guardiamo gli altri con nostalgia, quasi con invidia. Non ci sto! Dobbiamo fare di tutto per cambiare questa situazione, danniamoci l’anima, proviamoci sino in fondo, senza riserve, senza paura, siamo in grado di poterlo fare. Rivoglio Muravera!

Lettera firmata – Muravera

:

Tags:


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑