Uncategorized

Published on 19 Febbraio, 2020 | by Redazione

0

CAGLIARI, Successo per gli esami per il conseguimento dei titoli professionali marittimi

Una tendenza che lascia intravedere un orizzonte di ottimismo davanti al cielo occupazionale del comparto marittimo.

 

Nella scorsa settimana presso la Direzione marittima di Cagliari si sono concluse le prove d’esame per il conseguimento dei titoli professionali marittimi a compimento della sessione partita a ottobre 2019 e ripresa dopo le festività natalizie.

Grazie ai dati definitivi emersi a computo delle prove è stato anzitutto possibile ricavare un primo, importantissimo dato di sintesi: per la categoria i risultati sono stati a dir poco incoraggianti. La media dei promossi infatti è stata addirittura superiore al settanta per cento dei candidati idonei, confermando in larga parte il trend dell’anno scorso.

Un vero e proprio successo frutto della preparazione e della motivazione dei tanti giovani protagonisti di questa tornata d’esame cagliaritana che lascia ampi margini di fiducia per il futuro della professione marittima.

In effetti la situazione del comparto sembra proprio radicalmente cambiata. In tanti ambiti e contesti del nostro mondo marittimo infatti, e non solo nell’ambito didattico della formazione, è facile oggi percepire dalle categorie professionali impiegate un atteggiamento più costruttivo o comunque assai meno arrendevole e fatalista che in un passato anche recente. D’altronde sono ormai diversi anni che il settore marittimo si conferma in modo incontestabile come un ramo economico d’eccellenza, punta terminale ed effetto sul lungo periodo di una forza lavoro istruita e preparata.Da precisare che le linee guida generali della commissione d’esame si sono soffermate sull’accertamento delle competenze e capacità dei candidati ad eseguire i compiti e le mansioni previste dalle norme per l’abilitazione richiesta nel rispetto delle disposizioni impartite dal Direttore marittimo C.V. (CP) Giuseppe Minotauro.

Limitando l’analisi all’ ambito della sessione di esami di cui trattasi, i dati salienti su cui riflettere sono quelli relativi alla cronaca dei numeri dei partecipanti alle prove.Sono pervenute 231 domande di cui il 70%per la sezione coperta e il 30% per la sezione macchina con il 70%dei candidati idonei come sopra richiamato. Numeri che svelano con forza ,anche se in parte,i contorni di un mondo “marittimo” che si rivela uno dei pilastri più saldi dell’eccellenza italiana su cui puntare con decisione il timone del Paese.

Nicola Silenti

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:

Tags: ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑