Uncategorized

Published on Ottobre 24th, 2020 | by Redazione

0

ALIMENTAZIONE, Le “Arance della Badia”, e il segreto degli agrumi Miagawa

Ho conosciuto casualmente “Arance della Badia” perché diverse volte dei lettori dei miei libri ed articoli mi hanno voluto omaggiare dei prodotti di questa Azienda agricola. Non avevo mai mangiato arance tanto buone, dal sapore unico e pulito, ero abituata alle classiche arance che sanno di medicina. Decido allora di intervistare il Titolare Salvatore Grosso, una persona che produce arance, clementine e da poco anche miele d’arancio, tutto come si faceva una volta. Questa Azienda non usa i prodotti chimici aggressivi che alterano il sapore e la genuinità delle arance e clementine. Sento il Titolare raccontare del suo amore per la sua terra, per l’ emozione nel veder crescere le sue arance e clementine, l’ irrigazione del suo terreno di cui si occupa lui personalmente come se i suoi prodotti fossero i suoi bambini da curare. Ecco la bontà delle arance che appaiono non identiche tra di loro ma tutte dolci e piene di succo, dalla prima all’ultima, esattamente come le clementine, beh mi hanno stupito, pur essendo io una persona attenta all’ alimentazione. Non avevo mai visto sia arance che clementine dal colore arancio tanto vivace, ed ogni spicchio e spremuta, sono per me un’ iniezione di vitamine e gioia. Perché, diciamolo pure: il benessere inizia a tavola!

Salvatore, raccontaci come nasce l’ idea della vendita online?

L’azienda “Arance della Badia” nasce alla fine del 2015 come commercio online. Una scelta determinata da una crisi economica sempre più acuta della agrumicultura Siciliana, infatti i prezzi della vendita all’ingrosso sono sempre più bassi mentre i prezzi al consumatore finale si mantengono sempre alti senza vantaggi per la qualità. Noi invece puntiamo sulla qualità e facciamo arrivare subito i prodotti a casa, senza le lunghe attese ai mercati generali. Questo mi ha spinto alla vendita online per avere un pò di dignità nel lavoro che si svolge in una azienda agricola, ci vuole tempo per vendere tutta la produzione della azienda ma anno dopo anno si migliora sempre più perché il consumatore sta capendo che la freschezza non la può trovare nei mercati. Spero di arrivare a vendere tutta la produzione online e non dipendere dai commercianti speculatori senza scrupoli che vendono oltretutto un prodotto quando ha perso le vitamine e la freschezza.

Vedo che ci tieni molto alla freschezza dei prodotti.

Le arance che si trovano nei grossi mercati ortofrutticoli sono in giro da almeno un mese. Prima di partire dalla Sicilia vengono lavate con sostanze detergenti poi vengono sottoposte alla ceratura chimica.Belle esteticamente ma perdono tutto il profumo della scorza la fragranza. La buccia non è più edibile cioè non si può usare in cucina. Arrivano ai grossi mercati e stanno tanti giorni fermi li in attesa di essere venduti ai fruttivendoli, non paragonabili con quelle raccolte dalla pianta tal quale senza nessun trattamento di nessun tipo è subito spedite al consumatore finale.

Parliamo degli attuali Miagawa.

Miyagawa, proprietà e benefici dei Satsuma Miyagawa, o più semplicemente miyagawa per il mercato alimentare italiano, è uno dei molti nomi del Citrus unshiu, frutto di una specie appartenente agli agrumi, tipico del Giappone pur avendo avuto, come la quasi totalità degli agrumi, origine in Cina, dove ancora oggi viene utilizzato. E’ riconoscibile per varie caratteristiche: molto simile al comune mandarino, ha spesso una buccia verde anche in piena maturazione, è privo di semi, ha un ottimo rapport buccia-polpa, è succoso. Si consuma in Giappone, in Cina, in Sudafrica, in Europa, in India e in America. Parlando del gusto, scopriremo presto il motivo dei suoi vari nomi locali che fanno riferimento al miele: è uno degli agrumi più dolci, con la fibra dei setti, le parti bianche o trasparenti che racchiudono la polpa e le vescicole oleifere, molto tenera, caratteristica che gli donana una consistenza molto piacevole. La buccia è fine e ricca di oli essenziali, facile da rimuovere ed essiccare per venire usata tanto nelle medicine popolari così come nelle cucine locali, specie quella cinese. Coltivabilità del satsuma miyagawa.Per via di tutti questi pregi, del fatto che sia un frutto facilmente trasportabile e che viene da una pianta vigorosa, il satsuma miyagawa è uno degli agrumi più commerciali nostrani, sta prendendo piede tra i consumatori. La sua coltivazione è documentata da più di 500 anni e ne esistono attualmente più di 200 varietà, alcune più rotondeggianti, altre con forma oblata; alcune con buccia verde, altre gialla, altre arancione. Il succo che se ne estrae è sempre molto più arancione del succo di arancia e di mandarino, per via di un superiore contenuto di betacarotene. In poche varietà la polpa e il succo sono rosse come nelle arance sanguinella. Grazie ai numerosi flavonoidi il satsuma miyagawa è un ottimo antagonista di tutti i disturbi dovuti a stress ossidativo, come infiammazioni croniche, invecchiamento precoce dato da radicali liberi, varie forme tumorali. In questo senso il satsuma miyagawa ha effetti molto simili a quelli dati dai migliori agrumi e dai pomodori. I suoi livelli di esperidina, narirutina, rutina e alti speciali flavonoidi sono infatti tra i più alti, e questi agenti bioattivi sono dei fenomenali detossificanti. A conti fatti il succo di satsuma miyagawa si può considerare un ottimo rimedio preventivo contro gli stress ossidativi. In aggiunta, il consumo regolare di agrumi come il satsuma miyagawa riduce fortemente il rischio di contrarre alcune forme cancerogene, specie il tumore colonrettale, quello esofageo, quello dello stomaco, ed infine un altro disturbo letale come l’infarto. Oltre ai flavonoidi, il range biochimico del satsuma miyagawa si estende ad alcuni amminoacidi essenziali, terpeni, acido fenolico, carotenoidi, specie il betacarotene.

Ma é vero che spedite ovunque in Italia?

In Italia e all’ estero, per l’ esattezza. Basta andare sul sito wwwarancedellabadia.com, oppure chiamare il numero: 3295960422

Alessandra Hropich

(ilsarrabus.news)

:

Tags: ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑