Villasimius

Published on Dicembre 19th, 2018 | by Redazione

0

VILLASIMIUS, In paese la prima pista ciclo-pedonale a pannelli solari incorporati

Villasimius si appresta a diventare tra i pionieri in Italia nella realizzazione di una pista ciclabile solare. Il progetto, che si inquadra nell’ambito del programma Stratus (Strategie ambientali per un turismo sostenibile), sarà finanziato in parte con fondi comunitari e in parte attraverso una campagna di equity crowdfunding dal basso che coinvolgerà cittadini, aziende e altri soggetti interessati.

 

IL PROGETTO – Prevede la realizzazione di un’innovativa pista ciclopedonale rivestita di pannelli fotovoltaici, sormontati da una lastra di vetro antiscivolo e perfettamente integrati in una struttura in acciaio sollevata e ancorata a terra, in grado di produrre energia che andrà a soddisfare il fabbisogno energetico dei soggetti situati in prossimità del tracciato. I pannelli saranno installati, in alcuni tratti, su un percorso di circa 4 km individuato tra il centro cittadino e il porto turistico (vedi mappa).

I VANTAGGI – La produzione di energia da fonti energetiche rinnovabili attraverso le piste ciclabili contribuirà al raggiungimento degli obiettivi ambientali del Comune, alla riduzione delle emissioni di CO2 e all’incremento della mobilità sostenibile, e comporterà un risparmio in termini energetici per i soggetti beneficiari. Rappresenterà inoltre un ulteriore elemento di attrattività per il territorio e uno strumento di riduzione dei costi di realizzazione, gestione e manutenzione delle piste ciclabili stesse.

L’aspetto più interessante di questa iniziativa è proprio il duplice vantaggio di pubblico e privato, perché se da un lato si ridurrà l’inquinamento promuovendo la mobilità sostenibile, dall’altro si ridurranno i costi energetici dei privati”, afferma il direttore dell’Area Marina Protetta “Capo Carbonara” e responsabile del progetto, Fabrizio Atzori. “Una pista ciclabile solare può produrre energia sufficiente per soddisfare le esigenze di una struttura alberghiera di medie e grandi dimensioni”, spiega Atzori.

“Si tratta di un progetto innovativo e ambizioso che cerca di coniugare la mobilità sostenibile con la produzione di energia pulita”, dice il sindaco Gianluca Dessì. “Le piste ciclabili devono essere viste non solo come una necessità in termini di sostenibilità ambientale, ma anche come un’opportunità in termini di abbellimento e arricchimento del territorio, basti pensare al bellissimo progetto di ciclabile a sbalzo sull’acqua del lago di Garda”, aggiunge Dessì.

PROGETTO DI FATTIBILITA’ – Il soggetto idoneo alla realizzazione dell’intervento sarà individuato tramite manifestazione di interesse. Le società interessate dovranno presentare progetti di fattibilità tecnica che comprendano la definizione dei vantaggi economici per il Comune, le descrizione delle tecnologie ‘smart city’, la stima dei benefici socio-ambientali e la modalità di coinvolgimento dei soggetti locali interessati. Il soggetto attuatore avrà infatti anche il compito di coordinare la campagna di raccolta fondi. “Il modello economico di riferimento è il progetto di riqualificazione energetica del PalaYamamay, il palazzetto dello sport di Busto Arsizio – spiega il direttore Atzori – la cui campagna di equity crowdfunding ha permesso in poche settimane di raccogliere i fondi necessari alla realizzazione degli interventi di efficientamento energetico”.

IL PRECEDENTE – La prima pista ciclabile con pannelli solari incorporati al mondo, chiamata SolaRoad, è stata inaugurata ad Amsterdam, in Olanda, nel 2014, con l’obiettivo futuro di estendere questa idea anche a tratti di strada attraversati da automobili e altri veicoli. Attualmente, 70 metri di SolaRoad producono l’energia necessaria per tre case. Secondo le stime, se tutte le strade degli Stati Uniti venissero pavimentate con pannelli solari, il Paese produrrebbe tre volte l’energia che produce oggi, con un taglio delle emissioni di CO2 pari al 75 per cento.

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:

Tags: , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑