Attraverso il finanziamento "Iscol@ - linea arredi", il comune di Vil..." /> VILLAPUTZU, Scuole cittadine a misura di studente – IlSarrabus.news


Villaputzu

Published on Febbraio 21st, 2019 | by Redazione

0

VILLAPUTZU, Scuole cittadine a misura di studente

Attraverso il finanziamento “Iscol@ – linea arredi”, il comune di Villaputzu riuscirà a rinnovare gli spazi scolastici in tutti i plessi dell’Istituto Comprensivo. Il Comune di Villaputzu risulta infatti beneficiario di un nuovo finanziamento rientrante nel piano regionale Iscol@.

 

A seguito del finanziamento è stata appena aggiudicata la gara d’appalto per l’acquisto dei nuovi arredi delle scuole. Nella scuola per l’infanzia e nella scuola primaria tutte le aule verranno dotate di nuovo mobilio che andrà a sostituire interamente quello esistente. Quindi nuove sedie, banchi, sgabelli, armadi e bacheche. In entrambi i plessi verrà inoltre rinnovato lo spazio dedicato ai libri e alla lettura. Nello specifico: nella scuola per l’infanzia verrà realizzato uno spazio morbido destinato alle letture e al relax, dotato di scaffalature basse che rendano accessibili i libri anche ai bambini più piccoli.

Lo spazio sarà modulabile e riassemblabile in maniera tale da permettere molteplici utilizzi. Nella scuola Primaria invece, la biblioteca esistente risultava poco funzionale per via della scaffalatura obsoleta e dell’assenza di tavoli adeguati per lo studio e la ricerca. Novità anche per le attività di laboratorio e per le esibizioni degli alunni, la scuola primaria sarà infatti dotata di un palco smontabile e modulare che consenta di mettere in scena recite e piccole esibizioni. Nella Scuola Primaria e nella scuola per l’Infanzia, la scelta degli arredi e delle attrezzature è stata fatta in linea con le direttive di “scuola senza zaino”, la rete di scuole alla quale il nostro Istituto sta aderendo.

Quindi spazio a tavoli condivisi al posto dei classici banchi scolastici, sedie ergonomiche e regolabili in altezza per rispondere alle diverse esigenze dei bambini, piani di lavoro idonei per le attività da svolgere in piedi e in ogni aula angoli morbidi per la conversazione, la lettura e il relax. Diverse novità anche nella suola secondaria, in particolare verranno arredate le aule laboratoriali e creati nuovi spazi con banchi modulabili che consentano la sperimentazione di nuove metodologie didattiche. Verranno inoltre rinnovate le attrezzature sportive presenti nelle palestre. La spesa complessiva è stata di circa 180.000 euro, i nuovi arredi saranno installati nei prossimi mesi (entro marzo 2019).

«Tutte le scelte sono state fatte in stretto contatto con l’istituzione scolastica – spiega l’assessore alla pubblica istruzione Denise Piras – e rispondono alle esigenze emerse dalle nuove metodologie didattiche che il nostro istituto sta portando avanti, si tratta di nuovi arredi che renderanno più moderni, accoglienti e funzionali gli spazi destinati all’apprendimento».

Il Comune di Villaputzu ha ottenuto inoltre, negli ultimi anni, finanziamenti tramite il programma Iscol@ e il Ministero dell’Istruzione per importanti interventi di messa in sicurezza e manutenzione programmata degli edifici scolastici e l’anno scorso sono state spese queste risorse proprio per effettuare i lavori che oggi permettono di avere delle scuole più confortevoli e sicure. Ora con la misura “arredi” si ampliano gli interventi nelle scuole con l’acquisto di nuovi arredi e attrezzature funzionali a una didattica moderna, per gli studenti e per gli insegnanti.

«Attraverso l’acquisizione di questi finanziamenti stiamo investendo tanto nella nostra scuola e nella formazione – spiega il sindaco Sandro Porcu – Questo significa che crediamo molto nei nostri giovani e nel loro e nostro futuro. Crediamo fortemente che queste politiche porteranno ottimi risultati nel medio e lungo periodo. Occorre infatti contrapporsi alla povertà educativa ed economica con una forte e decisa crescita sociale e culturale del nostro paese che passa necessariamente attraverso la scuola e l’istruzione».

(ilsarrabus.news)

:

Tags: , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑