Sono passate tre settimane dalle elezioni amministrative. Villaputzu ..." /> VILLAPUTZU, Sandro Porcu ai nastri di partenza: «Subito al lavoro per il paese» – IlSarrabus.news


Villaputzu

Published on Novembre 17th, 2020 | by Redazione

0

VILLAPUTZU, Sandro Porcu ai nastri di partenza: «Subito al lavoro per il paese»

Sono passate tre settimane dalle elezioni amministrative. Villaputzu ha votato nel segno della continuità, rinnovando la fiducia al primo cittadino Sandro Porcu e alla sua squadra, parzialmente rinnovata, nella lista Villaputzu 20.25. Niente festeggiamenti e subito a  riprendere la quotidianità degli ultimi cinque anni.

 

È proprio Sandro Porcu a commentare il proseguimento dell’avventura:  “L’11 ci sarà il primo consiglio comunale, dove presenteremo la giunta. Non c’è stato né il modo né il tempo per festeggiare e in più, con le varie restrizioni, è proprio meglio evitare. Ero sindaco fino al 26, lo sono nuovamente dal 26”. La vittoria è stata netta, con 1397 voti di differenza sugli avversari.

Un risultato atteso dalla popolazione e anche dai cittadini sarrabesi che seguivano i risultati del paese vicino, ma che ha comunque meravigliato i diretti interessati. La tensione della conferma ha superato quella dell’esordio di cinque anni fa. Commenta Sandro Porcu: “Sì, è vero. Perché volevamo e vogliamo davvero continuare il lavoro svolto negli ultimi cinque anni. L’altra volta c’era l’emozione dell’esordio, volendo anche la spregiudicatezza. Ma adesso è diverso, a parlare c’era il lavoro di questi cinque anni. Ovviamente speravamo nella vittoria e in un risultato importante, ma non eravamo certi, non l’abbiamo mai data per scontata. Ero ottimista ma dovevo vedere la risposta dei villaputzesi. Al di là dei numeri, sono contento che i cittadini abbiano visto e trovo che un voto per la continuità sia anche un segno di maturità e interesse da parte dei cittadini”.

La campagna elettorale è stata molto accesa e non sono mancate le stoccate proprio riferite al primo cittadino e all’amministrazione. Stoccate lanciate non direttamente dai candidati avversari, ma riconducibili all’area dei sostenitori più vicini. Tra queste, l’accusa di aver usufruito di settemila euro di rimborso carburante. Sandro Porcu risponde così: “Si è parlato anche dello stipendio e allora ne approfitto per chiarire. Prendo 1900 euro netti e c’è stata una legge regionale a stabilire il compenso dei sindaci (legge regionale 4 febbraio 2016, n. 2 – ndr), su richiesta dell’Anci Sardegna. Per tutto il primo anno ho preso 900 €, anche per le restrizioni dovute al patto di stabilità. Subito dopo 1400. Poi ho diritto a un rimborso carburante tra i 3-400 mensili, previsto per legge. E non sempre ne ho usufruito. Ero residente a Cagliari per motivi di lavoro ma dal 2019 sono nuovamente residente qui e ho rinunciato ai rimborsi anche se ho continuato a viaggiare per impegni istituzionali. Quei 7.500 non è la cifra che io ho preso ma è una cifra che viene messa in bilancio nell’evenienza che possa servire. Ma non sono stati usati. Non ho un lavoro oltre a quello da sindaco e nonostante fossi residente a Cagliari, sono stato qui tutti i giorni. Ho rinunciato al lavoro per dedicarmi al mio paese, è una mia scelta”. E aggiunge: “Mi è dispiaciuto che alcuni temi non si siano voluti approfondire negli uffici. Bisogna informarsi nei posti giusti”.

Un ultimo pensiero è rivolto proprio alla minoranza: “Spero che svolgano un ruolo fondamentale all’interno dell’amministrazione e che possano utilizzarlo come stimolo. Spero inoltre che sarà una minoranza costruttiva, solo in nome dell’interesse del paese e della comunità. È una frase che dicono tutti, lo so, ma io ci spero perché credo davvero nel ruolo costruttivo della minoranza. Ascolteremo le loro proposte, le valuteremo e, se possibile, le faremo nostre per realizzarle. Ovviamente devo specificare che noi abbiamo il nostro programma da portare avanti, la popolazione ci ha votato per questo e dobbiamo metterlo al primo posto. Ma è un programma fluido e aperto a ogni tipo di suggerimento”.

Sara L. Canu

(ilsarrabus.news)

:

Tags: ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑