Sarrabus

Published on giugno 9th, 2018 | by Redazione

0

SARRABUS, Evasione totale, nei guai una società operante nel settore della ristorazione

Evasione fiscale totale, almeno per quanto attiene all’annualità oggetto di controllo, e impiego irregolare di una parte dei propri indipendenti. Sono queste le contestazioni mosse dagli uomini della Guardia di Finanza di Muravera ad una società del settore della ristorazione operante nel Sarrabus.

 

L’azione dei finanzieri in forza alla tenenza di Muravera è stata orientata alla verifica del corretto assolvimento degli obblighi delle disposizioni tributarie vigenti ai fini delle imposte dirette, dell’Iva e dell’Irap nonchè al controllo dell’osservanza degli obblighi correlati alla regolare assunzione dei lavoratori.

Le operazioni di servizio hanno evidenziato la mancata dichiarazione di ricavi per 248.000 euro, Irap per 90.000 euro ed Iva per oltre 25.000 euro.

Dei 12 dipendenti individuati, 6 di loro, per più periodi, hanno prestato la loro opera lavorativa in nero, priva cioè di una regolare contrattualizzazione e delle relative garanzie a tutela del lavoratore.

Analizzando inoltre le posizioni contrattualizzate, i finanzieri hanno riscontrato ulteriori irregolarità relative alla tipologia di lavoro prestato (alcuni dipendenti venivano assunti part-time mentre in realtà operavano a tempo pieno), alla parziale indicazione in busta paga dei giorni e delle ore effettivamente lavorate (con la conseguenza della mancata liquidazione e retribuzione delle competenze effettivamente spettanti) nonchè al mancato riconoscimento, in alcuni casi, del diritto di usufruire del riposo settimanale ovvero, per altri, di fruire del periodo di ferie.

Alla società sono state contestate violazioni per un ammontare complessivo di oltre 95.000 euro, con conseguente interessamento degli istituti previdenziali ed assistenziali per la rideterminazione dei contributi da versare ai lavoratori.

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:

Tags: , , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑
  • Notizie più recenti

  • Seguici su Facebook

  • Commenti recenti

  • Archivi

  • Categorie