Muravera

Published on Maggio 23rd, 2018 | by Redazione

0

SANITA’, Tagli al personale medico all’ospedale di Muravera. “Situazione insostenibile”

Ennesimo taglio al personale medico all’ospedale San Marcellino di Muravera. Lo denuncia la referente del Movimento Salviamo l’Ospedale San Marcellino- Rete Sarda Difesa Sanità Pubblica, Lidia Todde.

 

Il trasferimento di un medico, da un servizio già fortemente indebolito dalla carenza di personale – spiega Todde – conferma l’orientamento delle politiche scellerate della Regione Autonoma della Sardegna, verso lo svuotamento dei servizi ospedalieri per facilitarne la chiusura. Questo orientamento trova conferma nella stessa situazione drammatica della chirurgia. La carenza degli anestesisti paralizza l’attività chirurgica. La stessa radiologia e i laboratori di analisi, sono ridotti ai minimi termini”.

La referente del movimento che si batte per la salvaguardia dei servizi dell’ospedale sarrabese parla anche delle altre criticità che affliggono il San Marcellino: “Oggi con i codici gialli e rossi vengono dirottati a Cagliari – denuncia Lidia Todde – con elevati rischi per le persone, ancor più alla luce dell’impossibilità degli ospedali cagliaritani di farsi carico delle richieste dei territori. Un’unica ambulanza medicalizzata per tutto il Sarrabus-Gerrei, è il segnale tangibile della volontà della politica e del super-manager e staff compresi, di condannare allo smantellamento il sistema sanitario pubblico in Sardegna”.

Nonostante le rassicurazioni del dottor Luigi Minerba, all’incontro dello scorso sette maggio riguardo la strategica posizione e il livello di eccellenza della struttura – conclude la referente del movimento per la salvaguardia dell’ospedale – il nostro ospedale sta via via perdendo i pezzi , indispensabili le figure che stanno scomparendo: chirurghi, anestesisti, operatori di laboratorio, con gravi ripercussioni sulla qualità e garanzia delle cure che tutti i cittadini hanno diritto di avere. Con la stagione estiva ormai alle porte si dovranno fare i calcoli con gli ingenti flussi turistici e la conseguente necessità di avere un centro che si faccia carico delle emergenze. E’ una situazione insostenibile che dimostra quanto i bottoni del potere siano lontani dai bisogni reali dei cittadini”.

(ilsarrabus.news)

:

Tags: , , , , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑