San Vito

Published on Giugno 3rd, 2019 | by Redazione

0

SAN VITO, Lo sfogo del sindaco: “Ricorso al Tar proposto per mettere fine alla consiliatura

Il ricorso al Tar sulle sedute antimeridiane del consiglio comunale è stato “proposto per interrompere anzitempo la legislatura”.  Lo scrive il sindaco di san Vito Marco Antonio Siddi sul suo profilo Facebook.

 

Il sindaco, scrive il primo cittadino, “ha semplicemente preso atto dell’Ordinanza e ribadito che sono stati buttati al vento 5.000 euro. Detto questo, dopo aver preso atto delle dichiarazioni del capo gruppo di minoranza SanVitoInsieme Alberto Cuccu, è bene puntualizzare che le riunioni di consiglio in orario mattutino non hanno rappresentato un’abitudine e questo è provato dal fatto che su 30 riunioni solo 5 si sono svolte in orario antimeridiano. Trovo inoltre qualche difficoltà a capire quale possa essere la lezione impartitami in quanto, se in futuro le circostanze lo richiederanno non esiterò a convocare nuovamente il consiglio in orario antimeridiano“.

Il capogruppo ed i suoi colleghi di minoranza, ai quali si è associato il consigliere Mattana, si sono resi conto del pericolo che hanno fatto correre alla comunità sanvitese se il T.A.R. avesse accolto il loro ricorso, proposto esclusivamente per interrompere anzitempo questa legislatura? – ha concluso Marco Antonio Siddi – Penso proprio di no, poiché in quel caso sarebbe stato annullato anche il Bilancio di previsione, strumento contabile indispensabile per l’utilizzo dei contributi concessi al nostro comune dalla Protezione Civile per il ripristino dei danni causati dall’evento calamitoso del 10-11 ottobre 2018, che ammontano a quasi 7 milioni di Euro. Sicuramente, per i ricorrenti sarebbe stata una bella soddisfazione personale, ma per il paese di San Vito un’autentica catastrofe. In attesa della Sentenza di Merito da parte del T.A.R. , che attendiamo con fiducia e serenità, continueremo come sempre a svolgere responsabilmente il nostro lavoro al servizio della comunità“.

(ilsarrabus.news)

 

:

Tags: , , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑