Villaputzu

Published on Agosto 19th, 2020 | by Redazione

0

VILLAPUTZU, Via libera al progetto per la nuova gara d’appalto per il servizio rifiuti

La Giunta Comunale di Villaputzu con apposita delibera ha approvato il progetto per la nuova gara d’appalto relativa al servizio di raccolta differenziata. Si tratta di un vero e proprio Piano Industriale che contiene diverse novità per il miglioramento della gestione dell’intero sevizio e che potrebbe portare ad una tariffazione puntuale sulla tassa rifiuti TARI.

 

Nel nuovo progetto è stato previsto oltre ai servizi già presenti nel vecchio appalto anche la gestione di un ecocentro comunale e una migliore gestione dei passaggi di ritiro della spazzatura, che nella fase intermedia, saranno analoghi a quelli attuali sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche, mentre nella fase a regime si avrà una migliore e più efficiente gestione dei passaggi i rifiuti indifferenziati, per la carta e il vetro, mentre durante il periodo estivo per le attività commerciali il numero di passaggi sarà maggiore come già avviene ora.

Ci saranno importanti novità anche dal punto di vista tecnologico. Si passerà infatti dal codice a barre, sperimentato in questi anni, all’RFID. Il sistema RFID non è altro che un transponder che verrà posizionato sui contenitori e/o sacchetti e sui mezzi per la raccolta con il relativo software gestionale. Il metodo porta a porta, implementato con l’uso di queste tecnologie permetterà la piena realizzazione del concetto di tariffa puntuale quale corrispettivo reso a fronte di un servizio erogato.

In quest’ottica il sistema di commisurazione della tariffa diventa strumento di politica ambientale, indirizzando le scelte dei consumatori-utenti verso comportamenti responsabili, disincentivando la produzione di rifiuti e andando a premiare fattivamente i comportamenti atti alla maggiore differenziazione. L’RFID potrà essere collocato sia sui mastelli e/o sulle buste e indicherà esattamente la proprietà del sacchetto e la sua geo-collocazione in maniera molto più efficiente rispetto al codice a barre, questo porterà di conseguenza a poter adottare la tariffazione puntuale.

Queste in estrema sintesi le principali novità del nuovo appalto per la raccolta differenziata e gli obiettivi che si intendono raggiungere: ottimizzazione gestionale del servizio di raccolta domiciliare Porta a Porta, la costruzione e l’apertura di un Centro Comunale di Raccolta, l’implementazione di sistemi informatizzati nella gestione dei servizi di raccolta, il progressivo passaggio alla Tariffazione Puntuale e un’adeguata campagna di comunicazione, capace di coinvolgere ed accompagnare i cittadini verso il cambiamento e creare un’inversione di tendenza del fenomeno degli abbandoni dei rifiuti.

“Crediamo che questo nuovo progetto per il servizio della raccolta differenziata dei rifiuti – ha spiegato il sindaco Sandro Porcu – ci possa portare a fare il tanto atteso salto di qualità dal punto di vista delle percentuali di raccolta differenziata dal punto di vista della tariffazione puntuale attesa dai cittadini, con il concetto che “meglio differenzio più risparmio” e con la creazione di un centro comunale di raccolta che migliorerà sicuramente la qualità del servizio e quindi la vita dei cittadini”.

Dopo essere stato approvato dalla Giunta Comunale l’intero Piano passerà al vaglio del consiglio comunale, previsto a settembre, per l’approvazione definitiva e poi potrà essere appaltato attraverso apposito bando di gara.

(ilsarrabus.news)

:

Tags: , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑