Villasimius

Published on Giugno 29th, 2022 | by Redazione

0

VILLASIMIUS, Grazie alle telecamere tempi duri per vandali e ladri, 6 denunce in un mese

Con il suo centinaio circa di telecamere, Villasimius è uno dei comuni più sorvegliati della Sardegna. E il numero di telecamere è destinato a crescere nei prossimi anni. Il sistema di videosorveglianza del paese sarrabese ha permesso alle forze dell’ordine di identificare i responsabili di diversi furti ed atti vandalici. Ne dà conto il quotidiano L’Unione Sarda in edicola oggi. Sei le persone per le quali è scattata la denuncia nell’ultimo mese: furto di monopattino, di bici, atti vandalici contro un esercizio commerciale del luogo, danni alle auto in sosta sono alcuni esempi. La maggior parte dei denunciati proviene dall’hinterland cagliaritano, uno invece è un impiegato per la stagione in una struttura ricettiva locale. Le telecamere si sono rilevate fondamentali e l’amministrazione intende coprire nel tempo il più possibile del territorio: è già stato previsto l’ampliamento del sistema di sorveglianza nelle zone del cimitero, del parco Bussi e verso il litorale.  Una delle priorità, spiega il comandante della polizia municipale Pierluigi Casu, è l’incrocio per Campulongu. Secondo Casu, le telecamere sono importantissime anche per le infrazioni al codice della strada, applicazione che desta disaccordo ma per la quale fino ad oggi le sentenze, sostiene Casu, sono state a favore. Anche il primo cittadino di Villasimius, Gianluca Dessì, sottolinea l’importanza del sistema di videosorveglianza, anche come strumento di supporto ai carabinieri. A favore dell’utilizzo delle telecamere anche la minoranza, che si dice lieta di apprendere che hanno consentito l’identificazione dei responsabili di furti ed atti incivili, ma solleva dubbi sul loro utilizzo per le infrazioni del Codice della Strada, ricordando inoltre che non esiste ancora un regolamento comunale al riguardo. L’ultima sentenza del Giudice di pace, tuttavia, ha respinto uno dei tanti ricorsi contro sanzioni emessi con l’ausilio delle telecamere in quanto “infondato” poiché la Prefettura di Cagliari ha stabilito che le telecamere possono essere utilizzate anche per l’accertamento delle violazioni al Codice della Strada.
CARLOTTA MINOZZI(ilsarrabus.news)

:

Tags: , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑