Villasimius

Published on Dicembre 29th, 2020 | by Redazione

0

VILLASIMIUS, 80enne del paese accusato di omicidio si toglie la vita in carcere

Nel 2014 era stato arrestato per aver ucciso con una fucilata a pallettoni un allevatore di cavalli a Villasimius. Ora il responsabile di quel delitto, un 80enne, vicino di terreno della vittima, si è tolto la vita l’altra notte nel carcere di Uta dove era detenuto.  All’origine del delitto di sei anni fa, continue liti per il pascolo e, in particolare, e continui sconfinamenti dei cavalli nel terreno dell’uomo finito in carcere. A rendere noto l’estremo gesto dell’80enne Maria Grazia Caligaris, dell’associazione “Socialismo diritti riforme”, che parla di una “tragedia imprevedibile considerando che l’uomo era ritornato nella casa circondariale dopo un permesso premio trascorso in famiglia e stava effettuando il periodo di quarantena con altri”. “Impossibile conoscere le cause del gesto reso ancora più amaro in un momento così difficile per chi non ha strumenti adeguati per salvaguardare se stesso – aggiunge Caligaris -. Sembrava che il 2020, nonostante diversi tentativi di suicidio, si sarebbe chiuso nella casa circondariale ‘Ettore Scalas’ senza morti, la tragedia invece si è consumata in un attimo nello sconcerto generale e nel dolore di tutti”. (ilsarrabus.news)

:

Tags: , , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑