Villaputzu

Published on Giugno 22nd, 2021 | by Redazione

0

VILLAPUTZU, Molestie ad una dipendente, due anni di reclusione al gestore di un ristorante

Il gestore di un ristorante di Villaputzu, G.C. di 62 anni, è stato condannato a due anni di reclusione dai giudici del Tribunale di Cagliari (pena sospesa) per aver molestato e, in un caso, palpeggiato nel corso di una serata di lavoro una dipendente chiamata come rinforzo. La vicenda, raccontata dal quotidiano L’Unione Sarda, risale al 2015. Secondo l’accusa, la cameriera sarebbe stata costretta a subire le attenzioni dell’uomo che, così come riferito al pm Maria Virginia Boi, le avrebbe infilato i soldi delle mance nella tasca anteriore dei pantaloni per palpeggiarla e, in un caso, l’avrebbe toccata infilandole una mano sotto la camicetta. Il gestore del ristorante si è difeso negando gli addebiti e ribattendo che le accuse della cameriera avrebbero avuto come origine screzi per le critiche che il titolare le avrebbe sempre mosso sul suo modo di lavorare. Il pm Daniele Caria ha chiesto tre anni e mezzo di reclusione per il 62enne ma i giudici hanno optato per una condanna a due anni assegnando una provvisionale di 5 mila euro alla giovane. L’uomo, assistito dai legali Giorgio Usai Orrù e Stefano Murino, presenterà ricorso in appello. (ilsarrabus.news)

:

Tags: ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑