Villaputzu

Published on Luglio 31st, 2020 | by Redazione

0

VILLAPUTZU, Lo sfogo del sindaco: “Qualche politico regionale pensa di venir qui a dettar legge”

Sono passate appena poche ore dall’annuncio della data ufficiale delle elezioni amministrative (25-26 ottobre, Covid permettendo) che la campagna elettorale a Villaputzu s’infiamma improvvisamente. A dare il via alle “danze” il sindaco in carica del paese sarrabese, Sandro Porcu, che, abbandonando la sua abituale flemma, si sfoga sui social network: “Ho sentito voci insistenti di ipotetiche liste che si starebbero formando non su un programma, non su un progetto futuro per il nostro paese, non sui contenuti o idee per far crescere Villaputzu e il Sarrabus; purtroppo nulla di tutto ciò. Da quel che so sta nascendo tutto con un unico chiaro obiettivo, cioè quello di eliminare l’attuale amministrazione. Come se per qualcuno noi rappresentassimo il male assoluto, il nemico da annientare”.

 

“Queste cose le dice insistentemente anche qualche politico regionale che pensa ancora di venire nel Sarrabus a dettare legge e a mettere le proprie bandierine in segno di conquista – ha scritto Porcu sui social – Mi dispiace tanto vedere questo modo di fare politica, mi dispiace prima di tutto per la nostra comunità. Il nostro paese non lo merita. Se farete una lista, iniziate preoccupandovi del paese, della sua crescita, del suo sviluppo, non solo di poltrone o di nemici da annientare. E ricordatevi che Villaputzu si vive tutto l’anno non solo a pochi mesi dalle elezioni”.

“Dopo questo mio sfogo e chiedo scusa perché non sono solito spazientirmi – ha concluso il primo cittadino – non parlerò più degli “altri”. Da oggi parlerò solo di Villaputzu e dei miei concittadini. Noi da oggi inizieremo la nostra campagna elettorale. Per noi sarà una campagna elettorale trasparente, leale, fatta di contenuti, di idee, di cose fatte e cose ancora da fare. Lo faremo per convincere i cittadini a spingerci verso una riconferma, verso la continuità e verso il futuro”.

(ilsarrabus.news)

 

:

Tags: , ,


About the Author




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑