La sede di via Speranza 68 a Muravera è aperta da p..." /> SARRABUS, La Comunità di Sant’Egidio sbarca a Muravera: «Un servizio per gli «ultimi» – IlSarrabus.news

Uncategorized

Published on Ottobre 17th, 2019 | by Redazione

0

SARRABUS, La Comunità di Sant’Egidio sbarca a Muravera: «Un servizio per gli «ultimi»

La sede di via Speranza 68 a Muravera è aperta da pochi mesi ma sono già tante le persone, provenienti da tutto il Sarrabus che si sono rivolte alla Comunità di Sant’Egidio per avere un aiuto concreto per superare situazioni difficili. Una mano d’aiuto che la Comunità dà con grande discrezione e rispetto per la dignità di chi ad essa si rivolge.

 

«Proprio così – spiega Antonio Santus (ma tutti lo conoscono come Ninni, segretario della costola sarrabese della Comunità – cerchiamo di andar oltre il supporto che gli enti pubblici erogano per legge con determinazione ma anche con tanto tatto e rispetto per chi si trova in difficoltà. La nostra filosofia è che nessuna debba sentirsi in debito con coloro che aiutano: infatti chiediamo in cambio alle persone la disponibilità di qualche ora per aiutarci nelle nostre attività di volontariato».

Il gruppo che è raccolto intorno a Ninni Santus e Laura Sciò, presidente della “sezione”sarrabese della Comunità di Sant’Egidio è notevole.

La Comunità di Sant’Egidio è un movimento laicale di ispirazione cristiana cattolica, dedito alla preghiera e alla comunicazione del Vangelo, che si definisce come “associazione pubblica di laici della Chiesa”. Nata in Italia nel 1968, è oggi diffusa in più di 70 paesi in diversi continenti. È riconosciuta come “Associazione internazionale di fedeli” dal Pontificio consiglio per i laici.

A Muravera opera nella sede di via Speranza 68, in quella che un tempo era la sede del Partito Comunista Italiano. «L’abbiamo avuta in comodato d’uso dalla Fondazione Enrico Berlinguer proprietaria dell’immobile – spiega Ninni Santus – subito dopo l’ok ad operare dai vertici romani della Comunità. L’idea è nata partendo da esperienze quali il “pranzo di Natale”. Il nostro è un progetto che inclusivo nel vero senso della parola, a partire dal nome che abbiamo dato alla nostra sede è “Domu Mia”. Si stanno rivolgendo a noi tante persone che ci stiamo impegnando ad aiutare in cambio di alcune ore del loro tempo. Nessuno si deve sentire in debito ma tutti devono sentirsi utili».

Fra le iniziative della Comunità di Sant’Egidio anche “Su Cumbidu” di Ferragosto, la grande cena sulla via Roma a Muravera, celebrata appunto nel periodo ferragostano e alla quale hanno preso parte qualcosa come 400 persone. «Quasi la metà erano nostri ospiti – spiega Santus – agli altri è stato richiesto un piccolo contributo. Abbiamo anche preso parte alla Sagra degli Agrumi e alla manifestazione sui portali. Il “pranzo di Natale”? Quest’anno lo faremo a Villaputzu e pensiamo ad iniziative anche nei centri del Gerrei, in particolare Villasalto».

L’obiettivo è  non solo aiutare  e risolvere le situazioni difficili che le persone che cercano aiuto affrontano ma anche “fare rete” con le altre associazioni del territorio: «Finora abbiamo attivato una proficua collaborazione con il Fenicottero, gli Amici di Fra Lorenzo e l’Sos Sarrabus ma puntiamo ad allargare la cooperazione con le altre associazioni per creare una sorta di coordinamento operativo. Il Sarrabus ha bisogno dell’aiuto di tutti».

Per contattare la Comunità di Sant’Egidio ci si può rivolgere alla sede di via Speranza 68 a Muravera o chiamare il numero 3805264499.

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:
error

Tags: , , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑