Attualità

Published on Novembre 23rd, 2019 | by Redazione

1

LIBRI, Diego Fusaro presenta in Sardegna “Glebalizzazione”. “L’elite finanziaria punta a rendere schiavi i cittadini”

Viviamo un conflitto nuovo, nel quale l’élite globalista del grande capitale finanziario sta progressivamente rendendo schiavi i cittadini-lavoratori, svuotandone i diritti conquistati con decenni di battaglie, eliminando la rappresentatività democratica in favore dei mercati, sottraendo la sovranità agli Stati nazionali”.

 

Lo ha detto il filosofo Diego Fusaro che ieri a Monserrato, nel cagliaritano, ha presentato il suo libro “Glebalizzazione – la lotta di classe al tempo del populismo”, edito da Rizzoli

Dopo la caduta del muro di Berlino e la fine del comunismo, nel 1989 – ha spiegato Fusaro – il capitale ha subito individuato un nuovo nemico ovvero gli stati sovrani nazionali e le identità, quali ultimi baluardi, fortilizi di resistenza alla mondializzazione capitalistica, luoghi delle identità plurali linguistiche dei popoli.

L’élite fucsia-arcobaleno – ha argomentato Fusaro – cela con l’umanitarismo e le buone parole il grigio del cosmopolitismo per portare il cittadino ad abbandonare le sue radici, riducendolo ad un perfetto consumatore”

Oggetto di un feroce attacco è anche la famiglia che, secondo Fusaro, nella “glebalizzazione” che stiamo vivendo sarebbe considerata quasi un disvalore da eliminare per lasciar spazio a relazioni di puro consumo sessuale. “L’eclisse del padre in tutte le sue declinazioni – ha detto il filosofo – padre patria padreterno, si determina come figura dominante di un’epoca, la nostra, in cui viene meno l’identità.Si sta imponendo il nuovo profilo dell’uomo: unisex, single, apolide, sradicato, anglofono, senza identità nazionale, disposto ad assumere tutte le identità che il mondo della produzione vorrà imporre”.

Le due armi di cui dispone la globalizzazione per affermarsi pienamente sono per Fusaro “la delocalizzazione e l’immigrazione di massa, che fanno valere ovunque la legge del Capitale, ovvero trovare qualcuno disposto a fare il medesimo a un costo più basso, spostando la produzione ove convenga o introducendo con deportazioni di massa un esercito industriale di riserva, che abbassi il costo della forza lavoro. Da questo punto di vista non pare ozioso richiamare una categoria che ci ha lasciato in eredità Martin Heidegger, quella dello Sradicamento. Il capitale sradica, rimuove la territorialità, produce spaesamento globale e l’espatrio permanente”.

Un quadro che potrebbe far impallidire lo stesso Orwell, che ipotizzò una società che eserciti una sorta di ipercontrollo sui cittadini. “Il cosiddetto pensiero unico – ha spiegato Fusaro – è la sovrastruttura ideologica che santifica i rapporti di forza nel quadro post-1989, un quadro caratterizzato dalla cosiddetta mondializzazione che prevede la distruzione delle pluralità, delle identità, e di tutto ciò che non rientri nel modello unico globalizzato. A essere globalizzato non è solo il mercato ma anche le coscienze. La nostra è l’era dello sradicamento e della deterritorializzazione”.

Quanto all’immigrazione di massa, Fusaro la definisce “deportazione di massa” e le ragioni di questa tratta di esseri umani sono da ricercarsi nell’obiettivo del reperimento di forza-lavoro a basso costo, esercito industriale di riserva, nell’abbassamento generale del costo del lavoro al fine diminuire i diritti dei lavoratori, l’orizzontalizzazione dei conflitti e la dissoluzione dell’idea di Popolo

Il cittadino – ha detto ancora Fusaro – è ingoiato dal capitalismo e sostituito dalla figura dell’uomo sradicato, privato di quei diritti già conquistati nel secolo scorso”.

Fusaro dedica un accenno anche a papa Francesco e all’attuale situazione che vive la chiesa cattolica: “Con Benedetto XVI – ha spiegato il filosofo – si è assistito all’ultimo tentativo di aprire la Chiesa al trascendente. Con le sue dimissioni e la nomina di Bergoglio il trascendente è stato definitivamente archiviato e ne sono testimonianza le omelie con forte caratterizzazione politica del pontefice regnante. Anche la Chiesta sta per essere sconfitta dal nuovo potere edonista, nichilista e consumista della civiltà dei consumi”

(ilsarrabus.news)

:
Condividi sui social e seguici:
error

Tags: , , ,


About the Author



One Response to LIBRI, Diego Fusaro presenta in Sardegna “Glebalizzazione”. “L’elite finanziaria punta a rendere schiavi i cittadini”

  1. Stefania says:

    Da uno come Il professor Fusaro abbiamo solo da imparare, non solo la sua vasta cultura, ma soprattutto la sua educazione e compostezza ! Ormai peculiarità rarissime! Fusaro ti ammirerò e rispetterò sempre, grazie per ciò che fai, un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top ↑